Menu
SS. Pietro e Paolo - Giovedì 29 Giugno 2017
A+ A A-

Associazioni e iniziative specifiche

Le Associazioni Specifiche sono costituite dai Consigli Acli ai vari livelli, per promuovere e sostenere all’interno delle Acli esperienze, attività e percorsi associativi sportivi, ambientali, ricreativi, culturali, turistici, sociali e dei consumatori.

Organizzano attività che, a partire dagli specifici bisogni ed interessi delle persone, aiutano a prendere consapevolezza delle loro potenzialità e favoriscono la partecipazione e l’impegno attivo.
Concorrono a sviluppare la conoscenza della proposta associativa delle Acli e partecipano al programma di attività del Movimento. Sviluppano la loro dinamica associativa e progettuale con l’apporto di Organi eletti in base agli Statuti ed ai Regolamenti di attuazione.

Operano secondo propri Statuti o Regolamenti approvati dal Consiglio Nazionale Acli o, nel caso di esperienze territoriali, dai Consigli competenti.

Acli arte e spettacolo

Acli arte e spettacolo (già Unasp) intende proporsi con un programma e una strategia politico-culturale di grande respiro, sia sul piano educativo che sul piano dell'aggregazione sociale.
Un programma rivolto soprattutto alle giovani generazioni che si stanno confrontando con le grandi innovazioni che il nuovo millennio sta imponendo nella società civile e nel "villaggio globale".

Continuando ad operare senza finalità lucrative, l'Associazione promuove nella società civile attività sociali e assistenziali nei settori delle arti, della cultura, del turismo culturale e del tempo libero.

I settori dell'impegno di Acli arte e spettacolo sono particolarmente adatti a sviluppare nuove imprese sociali in cui la prevalenza del "fattore umano" favorisce la sperimentazione della forma cooperativa.

In particolare si vuole :
a) promuovere l'impegno associativo, culturale ed artistico attraverso iniziative specifiche nei campi dell'animazione culturale, del cinema, della musica, del teatro, della danza, dello spettacolo in genere, degli audiovisivi, della multimedialità, dell'editoria delle arti figurative, della moda, delle tradizioni popolari, del collezionismo, dell'animazione turistica;
b) promuovere, organizzare e gestire manifestazioni, rassegne, ed ogni altra iniziativa utile alla promozione e alla diffusione dell'arte e della cultura, intervenire sulle istituzioni pubbliche affinché promuovano la realizzazione di strutture e spazi d'intervento adeguati allo sviluppo dell'impegno sociale, culturale ed artistico per tutti i cittadini.

Il sito di Acli Arte e Spettacolo

Visualizza articoli

Centro turistico Acli

L’Associazione è nata negli anni ’60, prima come servizio sociale costituito dalle ACLI (Associazioni Cristiane Lavoratori Italiani) per dare risposte concrete alla nascente domanda di turismo da parte dei lavoratori , per favorire nuova socialità e crescita umana e culturale ; successivamente,negli anni ‘90 come vera e propria associazione di turismo sociale impegnata, sull’intero territorio nazionale, a gestire il turismo sociale nella complessità della nuova domanda di tempo libero, generata da nuovi e diversi modelli di lavoro e di stili di vita.

La mission del Cta, oggi:

  • contribuire a trasformare il “turista” in “viaggiatore consapevole e responsabile” verso il territorio che visita, ma soprattutto verso la realtà sociale con la quale viene in contatto.
  • gestire il turismo sociale con una “nuova qualità” , non solo per quanto riguarda il “prodotto turistico” e la sua accessibilità economica ma soprattutto nel rapporto con l’utente, specie se appartenente a quella categoria di “soggetti deboli “quali gli anziani, i disabili, le famiglie con bambini, i migranti.
  • essere “associazione di promozione sociale” competente, diffusa sul territorio in sinergia associativa, al servizio dei soci e in rapporto con le Istituzioni.

L’Associazione muove, ogni anno, più di 70.000 persone attraverso la programmazione della rete territoriale (109, tra sedi regionali, provinciali e unità di base, 35.000 iscritti, 170 operatori e volontari).

Il Centro turistico Acli:

  • è iscritto all’Albo Nazionale delle Associazioni di Promozione sociale (legge 383/2000)
  • è membro del OITS (Organization International du Tourisme Social)
  • è membro della FITUS (Federazione italiana Turismo sociale)
  • è socio SISTUR (Società Italiana di Scienze del Turismo)

Ha, inoltre, il riconoscimento del Dipartimento del Turismo e della legge n.135 del 29-3-2001 quale associazione a livello nazionale con deroga ad esercitare attività turistiche.

Il sito del Cta

Visualizza articoli

Fap

La Fap (Federazione anziani e pensionati) è un’associazione nata per dare continuità e riconoscibilità all’impegno delle Acli volto a promuovere e tutelare i diritti degli anziani e dei pensionati:

  • Come cittadini, componenti attivi della società.
  • Come protagonisti della vita sociale e politica che, anche da pensionati, continuano a partecipare attivamente alle iniziative delle organizzazioni dei lavoratori.
  • Come portatori di valori sociali, etici e spirituali.
  • Come destinatari legittimi di servizi, assistenza e sostegno quotidiani.


Alla Fap possono aderire i pensionati e gli anziani che ne condividono la proposta associativa.
Si diventa socio attraverso la richiesta della tessera associativa o attraverso le Acli e le altre Associazioni specifiche e professionali da esse promosse.

Il socio Fap ha la possibilità di:

  • Partecipare all’attività associativa;
  • Usufruire dei servizi, convenzioni e opportunità definite in ogni provincia.
  • Per maggiori informazioni ci si può rivolgere alle sedi regionali e provinciali Fap e/o alle Associazioni e ai Servizi del movimento Acli.
  • A tutti i soci Fap viene inoltre distribuito gratuitamente il periodico quadrimestrale “Vitattiva”.

Il sito della Fap

 
Visualizza articoli

Ipsia

Siamo l'organizzazione non governativa promossa dalle Acli per trasformare in iniziative di cooperazione internazionale esperienze e valori di associazionismo popolare.

Dal 1985 Ipsia (Istituto pace sviluppo innovazione Acli) promuove iniziative che uniscono associazionismo, formazione - professionale e non - e sviluppo sociale costruendo legami di solidarietà fra i popoli.

La nostra azione è rivolta prevalentemente ai giovani e alla loro ricerca di orientamento e di futuro, nell'impegno per uno sviluppo sostenibile, per la convivenza civile, per la pace.

Promuoviamo relazioni di partnership con organizzazioni di società civile che sostengono iniziative a favore delle vittime di guerre e povertà, nei paesi meno sviluppati.

Ipsia ha il riconoscimento di idoneità ai sensi dell'art.14, lettera i, della legge n.38 del 9.2.1979 e dell'art. 28 della legge n.49/87; in particolare:

- riconoscimento di idoneità ad operare nel settore della cooperazione con i Paesi in via di sviluppo - DM128/2287 del 01/10/86, ai sensi della legge 38/79 (art.14 lettera i), confermato con DM 1988/128/4160/3/D del 14/9/88 dell'idoneità "a svolgere attività di cooperazione con i Paesi in via di sviluppo" con quella prevista dall’art.28, comma 2 della legge 49/87 per la realizzazione di programmi a breve e medio periodo;

- ampliamento idoneità per attività di formazione in loco dei cittadini dei Paesi in via di sviluppo e per attività di informazione con DM 1988/128/4160/3/D del 14/9/88 e comunicazione prot. n. 222/004318 del 24/10/1988.

Il sito Ipsia

Visualizza articoli

Iref

L'Istituto di ricerche educative e formative (Iref), è stato fondato nel 1968 dalle Acli con l’obiettivo di progettare ed eseguire attività di ricerca in campo sociale. Oggi può vantare un’esperienza quarantennale e numerosi progetti di ricerca compiuti in ambito locale, nazionale ed europeo. Negli anni ha avviato collaborazioni importanti con altri enti di ricerca e Università, sia in Italia che all’estero, e ha svolto indagini e consulenze per conto di numerosi committenti come organizzazioni internazionali, enti pubblici, istituzioni economiche e sociali, organizzazioni non profit.

I suoi focus di ricerca vertono attorno a temi rilevanti come il Terzo settore e le nuove soggettività sociali; il welfare, la famiglia e le pari opportunità; si estendono al tema del lavoro e dell’etica d’impresa, fino a considerare le nuove dinamiche sociali e culturali legate alle nuove generazioni e ai processi migratori.

Negli anni la fama dell’Istituto è cresciuta grazie alla realizzazione del Rapporto sull’Associazionismo sociale: un programma di ricerca longitudinale che dal 1984 analizza, con cadenza biennale, le forme di partecipazione sociale e l’impegno volontario dei cittadini italiani nelle diverse famiglie del Terzo settore, con l’obiettivo di interpretare il fenomeno associativo dal basso, esaminando i soggetti che sono espressione di mutualismo, solidarietà, gratuità tra individui. 

Lo stile di ricerca Iref si caratterizza per la sua poliedricità: la combinazione di metodi quantitativi(survey, analisi secondarie di dati e archivi statistici) e qualitativi(studi caso, focus group, analisi di scenario e interviste a testimoni privilegiati), ha dato vita ad un approccio flessibile che trova un’efficace e puntuale applicazione grazie ad uno staff di ricercatori completo e qualificato.

Il sito dell'Iref

Visualizza articoli

Unione sportiva Acli

L'Unione sportiva Acli è promossa dalle Acli per favorire, sostenere ed organizzare attività motorie, ludiche e sportive rivolte a soggetti di ogni età e di ogni condizione, con particolare attenzione alle persone più esposte a rischi di emarginazione fisica e sociale.  L' US Acli è soggetto promotore di sport per tutti attraverso iniziative funzionali a migliorare la qualità della vita delle persone, la società e la vita civile. Un'attenzione privileggiata è da sempre rivolta  ai bambini e ai giovani, non soltanto perché lo sport rappresenta una delle più "facili" attività di ricreazione, di aggregazione e di impegno ma soprattutto  perché la pratica motoria, ludica e sportiva riveste un fondamentale ruolo educativo e formativo.

L'Unione sportiva Acli mette in campo

  •  più di 40 specialità sportive con manifestazioni agonistiche; 
  •  attività motorie e ricreative per tutte le età;
  •  iniziative di educazione alla salute, al rispetto della natura e dell'ambiente;
  •  attività formative e di aggiornamento per operatori e figure professionali dello sport;
  •  consulenza giuridica e fiscale alle società sportive affiliate.

Parte consistente dell'impegno dell'Unione sportiva Acli è rivolto alla promozione e al sostegno di interventi diretti a migliorare le leggi e normative in maniera sportiva, alla tutela del diritto allo sport di tutti i cittadini, al riconoscimento dello sport per tutti quale elemento irrinunciabile nella costruzione di un nuovo welfare.

Il sito dell'Us Acli

Visualizza articoli

Ultime news dal sito

Le Acli al Congresso Cisl: “Nuove tutele e fiscalità per un Paese più giusto”

Tra le tante trasformazioni che il mondo del lavoro sta attraversando, c’è anche quella del lavor...

Riforma Terzo Settore, Tassinari: "Accolte le nostre richieste"

La riforma del Terzo Settore e gli obiettivi dei prossimi quattro anni sono stati al centro dell'...

People4soil: mancano 18mila firme per l'Italia

People4soil, la campagna di protezione del suolo promossa da una serie di associazioni tra cui le...

Piemonte: le opportunità della riforma del Terzo settore

Venerdì 30 giugno le Acli del Piemonte organizzano un seminario sulla riforma del Terzo settore d...

Turismo generativo. Vitale (CTA) su Corriere Sociale

Nell'edizione del 24 giugno del Corriere Sociale il presidente nazionale del CTA, Pino Vital...

Accordo commerciale tra Acli e Banco Bpm

Banco BPM Acli hanno firmato un accordo commerciale valido per tutto il mondo Acli con un approcc...

Tesseramento Acli 2017

Le Acli

I Temi

Link utili

Seguici su

Questo sito utilizza cookie, propri o di terze parti. Cliccando sul bottone "Accetta" acconsenti all'uso dei cookie e questo banner scomparirà. Se vuoi saperne di più e sapere come disabilitare i cookie, clicca qui