Menu
S. Pio da Pietrelcina - Sabato 23 Settembre 2017
A+ A A-

Sistema di qualità

  • Scritto da 


Le Associazioni cristiane lavoratori italiani (Acli) si presentano, giuridicamente, come una “associazione di promozione sociale”: un sistema diffuso e organizzato sul territorio che promuove la cultura del lavoro e i lavoratori, educa ed incoraggia alla cittadinanza attiva, difende, aiuta e sostiene i cittadini, in particolare quanti si trovano in condizione di emarginazione o a rischio di esclusione sociale.
Come soggetto autorevole della società civile organizzata, le Acli sono protagoniste nel mondo del cosiddetto “terzo settore”: il volontariato, il non profit, l'impresa sociale.

Per il raggiungimento degli obiettivi definiti nello Statuto nazionale, le Acli hanno ritenuto essenziale l’esigenza di gestire ed implementare un Sistema di Gestione per la Qualità partendo dai servizi erogati,  con maggior impatto verso l’esterno, ma considerando anche tutte quelle attività, con ricadute più prettamente interne, che hanno comunque influenza sulla qualità dei risultati finali.

La Direzione ha definito la Politica per la Qualità che costituisce l'elemento che muove tutte le strategie e le azioni conseguenti; essa è strutturata in obiettivi generali strategici:

  • conferimento di uniformità, attraverso la formalizzazione di procedure interne, alle modalità di gestione dei servizi al fine di operare in maniera più efficiente e, quindi, più efficace;
  • miglioramento continuo della qualità dei servizi forniti, garantendo il rispetto di richieste e tempi, con costante riferimento alle prescrizioni delle normative vigenti – e ove possibile con opportuna riduzione dei tempi di lavorazione ed accuratezza delle verifiche;
  • ottimizzazione nell'impiego delle risorse, costante coinvolgimento del personale e promozione della consapevolezza dei ruoli di ciascuno.

Con riferimento agli obiettivi generali sopra definiti, la Direzione si impegna inoltre a:

  • diffondere tali obiettivi a tutti i livelli attraverso opportune comunicazioni indirizzate a tutte le funzioni, ponendo le basi, in questo modo, per ottenere il massimo coinvolgimento delle risorse;
  • applicare sistematicamente una struttura di monitoraggio di processi e servizi, sviluppando i dati di input provenienti dal sistema informativo (ove applicabile), finalizzata ad un efficace controllo di gestione interno;
  • mantenere attivo il sistema di monitoraggio nella gestione dei servizi, a partire dal primo contatto con gli utenti fino all’analisi del feed-back;
  • mantenere attivo un sistema per il riscontro continuo della soddisfazione dei soci ed altre parti interessate in merito ai servizi erogati (customer satisfaction).

Nel corso del riesame annuale della Direzione vengono definiti obiettivi specifici, misurabili e coerenti con gli obiettivi generali strategici che devono essere comunque rivisti periodicamente, in funzione dell'evolversi della situazione generale e del quadro normativo di riferimento.

In ogni caso, la concreta realizzazione degli obiettivi dovrà sempre seguire la mission delle Acli, che consiste, relativamente ai processi della Qualità, in:

  • soddisfare al meglio la domanda di servizi in tutte l’aree nelle quali l’Associazione si è attivata, nel rispetto della soggettività e della centralità del “cliente” (inteso nel senso di soci ed altre parti interessate);
  • garantire una costante attenzione ai bisogni del socio attraverso un’attenta verifica dei risultati prodotti e del livello di qualità del servizio erogato, sviluppando metodologie di adeguate;
  • garantire le migliori condizioni per operare a chiunque, a diverso titolo, collabori con le Acli; impegnarsi, ove opportuno, per favorire lo sviluppo delle competenze professionali e la partecipazione alla vita sociale dell’Associazione;
  • realizzare la migliore economicità ed efficienza nella gestione;
  • garantire a tutti gli interlocutori la massima trasparenza delle scelte gestionali.

La mission delle Acli, da cui sono stati enucleati i punti qualificanti della Politica di Qualità sopra esposti, è stata realizzata attraverso un percorso che ha coinvolto una larga parte degli stakeholders.

 
Ultima modifica: Venerdì, 18 Ottobre 2013 13:12
Torna in alto

Ultime news dal sito

Varese: concorso "Web-Care tra valori e limiti. Da Lettera a una professoressa alle e…

In occasione dei cinquant’anni della scomparsa di don Lorenzo Milani e della pubblicazione di Let...

Trento: al via il progetto "Due passi in salute con le Acli"

Martedi 19 settembre le Acli trentine presentano il progetto “Due passi in salute con le Acli” pr...

Giacomo Carta nuovo coordinatore nazionale GA

Giacomo Carta è il nuovo coordinatore nazionale dei Giovani delle Acli (GA). Trent’anni, sardo, C...

Chiuso a Napoli il 50° Incontro nazionale di studi

Si è chiuso oggi a Napoli il 50° Incontro nazionale di studi delle Acli, che quest’anno ha avuto ...

Delrio: "Consip fatto gravissimo, a rischio democrazia del Paese"

"Il fatto della Consip è gravissimo. Bisogna indagare la verità perché è a rischio la tenuta dell...

Furlan: "Valorizzare le imprese che formano i giovani"

La segretaria generale della Cisl, Annamaria Furlan, si aspetta dalla prossima finanziaria che si...

Tesseramento Acli 2017

Le Acli

I Temi

Link utili

Seguici su

Questo sito utilizza cookie, propri o di terze parti. Cliccando sul bottone "Accetta" acconsenti all'uso dei cookie e questo banner scomparirà. Se vuoi saperne di più e sapere come disabilitare i cookie, clicca qui