Menu
S. Bernardo - Domenica 20 Agosto 2017
A+ A A-

Congressi

Il Congresso nazionale è in via ordinaria convocato dal Consiglio nazionale ogni 4 anni.
È composto dai delegati eletti dai Congressi Provinciali in proporzione alla media degli iscritti degli ultimi quattro anni.
Il Congresso elegge il Presidente nazionale, i quaranta Consiglieri nazionali di sua competenza, il Collegio nazionale di garanzia, il Collegio nazionale dei probiviri; verifica l’attività svolta rispetto alla missione fondamentale dell’Associazione e indica gli obiettivi strategici per il mandato successivo; decide sulle proposte di modifiche allo Statuto.

Congresso nazionale 2016

Congresso nazionale 2016

Il 25° Congresso nazionale delle Associazioni cristiane dei lavoratori italiani è in programma a Livorno (San Vincenzo), dal 5 all'8 maggio 2016.

Niente paura. Con le Acli attraversiamo il cambiamento.

È la 25ma volta che gli aclisti si riuniscono in congresso per camminare insieme, in ascolto del popolo italiano, per riflettere e decidere di questioni importanti che riguardano la nostra vita associativa e il bene comune dell’Italia. E’ un’occasione per ascoltare e parlare tra di noi, di quanto ci sta più a cuore: la passione intelligente per il presente e il futuro dell’Italia e degli italiani.

Il testo degli Orientamenti congressuali

Il programma

La mozione finale

#AcliNientePaura

Visualizza articoli
Congresso nazionale 2012

Congresso nazionale 2012

Il 24° Congresso nazionale delle Associazioni cristiane dei lavoratori italiani si svolge Roma dal 3 al 6 maggio.

Rigenerare comunità per ricostruire il Paese, artefici di democrazia partecipativa e buona economia” è il titolo scelto per l'evento centrale nella vita associativa delle Acli.

«La crisi che l’Italia sta vivendo non è soltanto politica o economica», spiega il presidente nazionale delle Acli, Andrea Olivero. «È in crisi innanzitutto il significato del nostro stare insieme. Per questo, “rigenerare le comunità” è il presupposto di qualsiasi cambiamento successivo».

Visualizza articoli
Congresso nazionale 2008

Congresso nazionale 2008

Migrare dal Novecento. Abitare il presente. Servire il futuro. Le Acli nel XXI secolo. Questo il titolo scelto dalle Associazioni cristiane dei lavoratori italiani per il loro 23° Congresso nazionale, tenutosi nella primavera del 2008 (3-6 aprile), a Roma.

Fin dal titolo venne palesata la volontà delle Acli di uscire dagli steccati, di avventurarsi in strade nuove. Viene usato il verbo migrare perché "come migranti - spiegò il presidente Andrea Olivero, poi riconfermato proprio in quell'occasione - sentiamo il desiderio di partire alla ricerca di una terra più ospitale, carichi di speranza ma ugualmente incerti sulla meta, sull’approdo finale e disponibili a cambiare, anche in profondità se necessario. Il nostro non vuol essere certo un esodo né una fuga. Al contrario è un sentirci uniti al destino comune di tutti gli uomini, italiani e stranieri, credenti e non credenti".

Visualizza articoli

Ultime news dal sito

Ong e migranti, le Acli: prioritario salvare vite umane

Mai come in questo periodo le prime pagine dei giornali sono occupati da un tema molto caro alle ...

Tettamanzi, Rossini: "Esempio di una Chiesa aperta e accogliente"

Si è spento a 83 anni il cardinale Dionigi Tettamanzi. Arcivescovo di Genova dal 1995 al 2002 e d...

Venezuela, l'appello delle Acli: "Aiutateci!"

Il  Venezuela vive un momento di grande tensione politica e sociale. I quotidiani italiani r...

Le Acli ricordano Mimmo Cecchini

Le  Acli provinciali di Ascoli Piceno, con il contributo di Acli Arte e Spettacolo, ricorder...

Cattolici e politica: la lettera di Roberto Rossini al quotidiano Avvenire

La morte di Giovanni Bianchi ha riacceso il dibattito sul ruolo dei cattolici in politica. Tra i ...

Terremoto Centro Italia, un abbraccio lungo un anno

Dal 24 agosto 2016, giorno della prima scossa di terremoto nel Lazio, le Acli hanno immediatament...

Tesseramento Acli 2017

Le Acli

I Temi

Link utili

Seguici su

Questo sito utilizza cookie, propri o di terze parti. Cliccando sul bottone "Accetta" acconsenti all'uso dei cookie e questo banner scomparirà. Se vuoi saperne di più e sapere come disabilitare i cookie, clicca qui