Menu
S. Pio da Pietrelcina - Sabato 23 Settembre 2017
A+ A A-

Incontri di studio

Si tratta del principale momento di riflessione dell’Associazione, di norma a cadenza annuale.

Incontro nazionale di studi 2017

Incontro nazionale di studi 2017

Si è chiuso il 16 settembre a Napoli il 50° Incontro nazionale di studi delle Acli, che quest’anno ha avuto come tema centrale "Valore Lavoro. L'umanità del lavoro nell'economia dei robot”. 
 
Nella sua relazione conclusiva, il presidente nazionale delle Acli Roberto Rossini ha lanciato un appello al governo per rilanciare il lavoro soprattutto in ambito giovanile, a partire dalla formazione delle loro competenze, chiedendo che “nella seconda fase di attuazione nazionale del programma europeo Garanzia Giovani, siano privilegiate azioni integrate di formazione e lavoro a partire dall’istituzione di un social bonus rafforzato per la promozione del lavoro giovanile”.
 
Nella mattinata, nel corso di una tavola rotonda coordinata dal direttore del Tg1 Andrea Montanari, erano intervenuti anche il ministro delle Infrastrutture Graziano Delrio, la segretaria generale della Cisl Annamaria Furlan, il presidente di Alilauro spa e di Lauro.it Salvatore Lauro e il presidente dell’Anpal Maurizio Del Conte. 
Giovani, crisi occupazionale e nuove figure professionali sono stati al centro del dibattito. Nella suo intervento Rossini sottolineato la necessità di un nuovo piano nazionale sul lavoro: “Non abbiamo in mano alcuna ricetta definitiva. Non si può creare lavoro «per decreto», perché lo Stato non può essere l'azienda principale e perché un'incontrollata crescita del debito pubblico grava sulle spalle dei cittadini di oggi e di domani, soprattutto dei più deboli. Un'economia nuova richiede un approccio nuovo, prodotti e servizi nuovi. La prima condizione è migliorare la qualità del sistema-Paese, perché siamo un Paese che non funziona bene in modo omogeneo. 
 
La seconda condizione è essere convinti che la politica industriale sia ancora decisiva. La terza condizione sta nel trovare investimenti. Non è solo una questione di investimenti pubblici, c'è anche una questione di investimenti privati: occorre convincere i «nostri» industriali a rischiare sul futuro”. 
 
Se come è vero la sfida posta da Industria 4.0 si gioca sul terreno delle competenze, della loro centralità rispetto alle mutevoli esigenze del tessuto produttivo, la risposta non può che partire dal rafforzamento e ampliamento dell'offerta formativa nel suo complesso. Per questo, le Acli hanno presentato un piano strategico articolato in sei punti: 
• investire nella formazione professionale, 
• consolidare e diffondere l'infrastruttura formativa, 
• innovare le qualifiche e i diplomi, 
• sviluppare il sistema terziario professionalizzante (Its) 
• investire in un sistema accogliente di formazione professionale
• riconoscere il valore sociale della maternità e del lavoro di cura.
 
Il presidente Rossini ha concluso l’incontro affermando che “'l’Incontro di studi colloca le idee nella realtà, per costruire progetti nei luoghi di vita. L'idea sulla quale tornare è il lavoro. Abbiamo una fedeltà al lavoratore, alla persona, ma qualche idea ce la siamo fatta anche sul lavoro. Per noi il lavoro richiama lo sviluppo sociale, non è solo occupazione. Per noi il lavoro è senso in sé. Connettere il lavoro allo sviluppo di una persona, di una collettività significa leggere il lavoro in una ottica politica”.
Visualizza articoli
Incontro nazionale di studi 2016

Incontro nazionale di studi 2016

Passione popolare 

La persona, le Acli, il popolo: la democrazia scritta e quella che scriveremo

Popolo e democrazia sono il centro del prossimo incontro nazionale di studi delle Acli che si svolgerà a Roma (Centro congressi Augustinianum) venerdì 16 e sabato 17 settembre 2016.

Vogliamo riflettere con l’aiuto di studiosi, testimoni ed esperti, come si può leggere nel programma, su come vive e cambia il popolo italiano, su quale rapporto si instaura nella democrazia tra la politica e le derive populiste, su come collaborare con la nostra chiesa italiana per rafforzarne la dimensione popolare.

La presentazione dell'Incontro a cura dell'Ufficio studi delle Acli.

La relazione del presidente

Il manifesto

Il programma

Visualizza articoli
Incontro nazionale di studi 2015

Incontro nazionale di studi 2015

Giustizia e pace si baceranno. Ridurre le diseguaglianze per animare la democrazia

Arezzo, Teatro Petrarca, 17-19 settembre 2015

È così che affrontiamo la terza tappa di un percorso per rispondere alla nostra vocazione e riscoprire la nostra identità. Il titolo, tratto dal salmo 84, descrive l’avvento del mondo nuovo dove appunto giustizia e pace si baciano, e poco prima amore e verità s'incontrano. Emerge una festa del vivere pacifico che nasce dal superamento delle ingiustizie, del vivere nella concordia che si realizza quando la verità non è offuscata da ideologie o menzogne. 

Ufficio Stampa: tel. 065840688 - cell. 3356197480 - ufficiostampa@acli.it

Social: #AcliArezzo2015

Visualizza articoli
Incontro nazionale di studi 2014

Incontro nazionale di studi 2014

Il lavoro non è finito. Un'economia per creare lavoro buono e giusto

Cortona (AR), Centro convegni S. Agostino, 18-20 settembre 2014

Abbiamo scelto di affrontare il lavoro, ovvero una questione centrale per la nostra società. Il lavoro è l’humus della nostra coesione, cementa la nostra alleanza di cittadini. Ma vi è il rischio che, in un mondo dove l’economia finanziaria è sempre più invasiva, il lavoro diventi un mero oggetto per fare profitto.

Ufficio Stampa: tel. 065840688 - cell. 3356197480 - ufficiostampa@acli.it

Twitter: #AcliCortona

Visualizza articoli
Incontro nazionale di studi 2013

Incontro nazionale di studi 2013

"Abitare la storia". Partecipazione, cittadinanza e democrazia in tempo di crisi

Cortona (AR), Centro convegni S. Agostino, 19-21 settembre 2013

La crisi apre spazi di novità anche per le Acli.

Un’organizzazione per ritrovare se stessa ha il compito di aprirsi e mettersi in gioco per il Paese, riscoprendo la propria identità in relazione.
Crisi economica, crisi politica, crisi culturale, crisi ambientale mostrano un travaglio della società, dal quale, però, possono emergere i primi germogli di un tempo nuovo. Oggi come ieri, le Acli sono chiamate a dare il loro contributo alla democrazia e alla società italiana, ma anche europea e mondiale.

Senza un’adeguata riflessione su partecipazione e democrazia diviene arduo garantire, nel mondo globalizzato, uguaglianza e diversità, come pure conciliare libertà e giustizia sociale, rispondere alla sfida rappresentata dai flussi migratori e dalla loro integrazione; saper gestire la tutela dell’ambiente e dei beni comuni..

Il cittadino è scoraggiato dall’immagine che il Paese oggi restituisce: la società individualizzata, l’apatia della politica, la mancanza di legalità, il deficit di ethos civile, gli sprechi delle “caste” affaticano e appannano la partecipazione. Tuttavia, i cittadini non hanno abbandonato la partecipazione e, anzi, mostrano segnali incoraggianti di un ritorno di interesse nei confronti delle questioni collettivi.

Il programma

Visualizza articoli
Incontro nazionale di studi 2012

Incontro nazionale di studi 2012

Rilanciare l’impegno dei cattolici in politica, nel solco del cattolicesimo democratico e sociale. Questo il principale obiettivo culturale e politico del prossimo Incontro nazionale di studi, dal titolo “Cattolici per il bene comune. Dall’irrilevanza al nuovo protagonismo” (Orvieto, 14-15 settembre 2012).

Fedeli al futuro e alla loro tradizione, le Acli si propongono anche oggi – in un’ora così difficile per il nostro Paese e per l’Europa – di interrogarsi sulle scelte coraggiose e responsabili da compiere perché i cattolici escano dal cono d’ombra in cui sono relegati e tornino a esercitare in Italia un nuovo protagonismo.

Vogliamo ridare linfa, significato e “visione” alla politica, mettendoci alla ricerca di nuovi percorsi sulle sfide cruciali del lavoro, del welfare e della democrazia in Italia e in Europa.

Il presidente Olivero presenta l'Incontro (video)

Visualizza articoli
Incontro nazionale di studi 2011

Incontro nazionale di studi 2011

Il tema del 44° Incontro di studi delle Acli (Castel Gandolfo, 1-4 settembre 2011) è "Il lavoro scomposto. Verso una nuova civiltà dei diritti, della solidarietà e della partecipazione".

Un lavoro che fatica a ritrovare il suo significato, personale e sociale: nella precarizzazione dei percorsi, nella moltiplicazione delle condizioni giuridico-contrattuali, nella perdita di valore dell'economia reale, nell'immaterialità dei prodotti e dei capitali, nell'individualizzazione dell'esperienza.

Ma se si scompone il lavoro, è la persona che rischia la sua integrità. E' la società che vede disfarsi la sua rete solidale e partecipativa. Un rischio che non è però un esito inevitabile.

Visualizza articoli
Incontro nazionale di studi 2010

Incontro nazionale di studi 2010

Perugia, 9-11 settembre 2010 / Il 43° Incontro di studi delle Acli, è stato dedicato ai 150 anni dell’unità d’Italia.

Più che valorizzare una ricorrenza ”istituzionale”, le Acli hanno inteso risvegliare il senso civico e il sentimento di appartenenza a una storia che parla anche di noi. I

l tema  dell'Incontro è stato: “Italiani si diventa. Unità, federalismo, solidarietà”, per una riflessione fatta con lungimiranza e coraggio civile, poiché l’identità deve essere assunta pienamente e consapevolmente.

Visualizza articoli
Incontro nazionale di studi 2009

Incontro nazionale di studi 2009

"Cittadini in-compiuti. Quale polis globale per il XXI secolo". Dedicato al tema della cittadinanza, tra limiti e possibili sviluppi, si è tenuto a Perugia dal 3 al 5 settembre 2009, il tradizionale Incontro nazionale di studi delle Acli, il 42esimo.
 
Partendo dal riconoscimento dell'«insufficienza» dell'attuale statuto, non più adeguato a una società «mobile e plurale», le Acli si sono proposte di elaborare un «nuovo modello di cittadinanza», capace di riconoscere le esigenze e i diritti dei nuovi lavoratori precari, delle donne, dei giovani, degli immigrati, delle famiglie.

Cittadinanza vuol dire insieme «democrazia e inclusione sociale, ma questo è oggi possibile solamente passando «da una concezione stato-centrica della cittadinanza ad una nuova visione umano-centrica, che faccia coincidere, appunto, il cittadino con la persona.

Visualizza articoli
Incontro nazionale di studi 2008

Incontro nazionale di studi 2008

Dall’11 al 13 settembre 2008 si è svolto a Perugia, il 41° Incontro nazionale di studi delle Acli. Il titolo: "Destra e Sinistra dopo le ideologie. Dalla democrazia rappresentativa alla democrazia d’opinione".

I cambiamenti avvenuti, imprevedibili e profondi, hanno sollecitato il sistema politico italiano a rivedere le basi della rappresentanza e a tentare di definire nuovi assetti istituzionali.

Le Acli hanno voluto interrogarsi sul futuro della democrazia e sulla possibilità di una rinnovata e più fattiva partecipazione dei cittadini alla vita democratica.

Visualizza articoli
Incontro nazionale di studi 2007

Incontro nazionale di studi 2007

"I luoghi dell'abitare. Incontri, conflitti… grammatiche del con-vivere". A Orvieto, nei giorni 6-8 settembre 2007, le Acil hanno organizzato il loro 40° Incontro di studi.

La scelta intendeva valorizzare il secondo termine del binomio programmatico Bios & Polis, concludendo in tal modo una trilogia che ha attraversato i grandi temi della vita, della felicità e ora della città o, più precisamente, dei luoghi dell’abitare.

Gli obiettivi. Guardare la città a partire dai luoghi; vedere nella territorialità un elemento caratterizzante dell'azione sociale aclista; trovare nuovi alfabeti per dare un senso nuovo al "con-vivere"; fare in modo che questo percorso associativo sia sostenuto da un pensiero condiviso.

Abitare un territorio significa propriamente impegnarsi a trasformare quello spazio in un luogo. Per cui siamo anche noi responsabili quando i territori in cui abitiamo, diventano sempre più spazi confusi e impersonali, senza legami, senza memoria e senza regole. Oppure spazi precisi e asettici, raffinati e perfino geometrici ma pur sempre "nonluoghi" direbbe Marc Augé, perché privi di vita e di relazioni interpersonali.

Visualizza articoli

Ultime news dal sito

Varese: concorso "Web-Care tra valori e limiti. Da Lettera a una professoressa alle e…

In occasione dei cinquant’anni della scomparsa di don Lorenzo Milani e della pubblicazione di Let...

Trento: al via il progetto "Due passi in salute con le Acli"

Martedi 19 settembre le Acli trentine presentano il progetto “Due passi in salute con le Acli” pr...

Giacomo Carta nuovo coordinatore nazionale GA

Giacomo Carta è il nuovo coordinatore nazionale dei Giovani delle Acli (GA). Trent’anni, sardo, C...

Chiuso a Napoli il 50° Incontro nazionale di studi

Si è chiuso oggi a Napoli il 50° Incontro nazionale di studi delle Acli, che quest’anno ha avuto ...

Delrio: "Consip fatto gravissimo, a rischio democrazia del Paese"

"Il fatto della Consip è gravissimo. Bisogna indagare la verità perché è a rischio la tenuta dell...

Furlan: "Valorizzare le imprese che formano i giovani"

La segretaria generale della Cisl, Annamaria Furlan, si aspetta dalla prossima finanziaria che si...

Tesseramento Acli 2017

Le Acli

I Temi

Link utili

Seguici su

Questo sito utilizza cookie, propri o di terze parti. Cliccando sul bottone "Accetta" acconsenti all'uso dei cookie e questo banner scomparirà. Se vuoi saperne di più e sapere come disabilitare i cookie, clicca qui