Menu
S. Eustachio - Mercoledì 20 Settembre 2017
A+ A A-

Bonus ristrutturazione: Trasferibilità a eredi



Ho ereditato un immobile sul quale era in corso una detrazione fiscale per lavori di ristrutturazione. Il de cuius è deceduto a ottobre 2016. Nel giugno 2017 ho presentato la dichiarazione dei redditi per il de cuius, a cui non è stato accreditato il recupero della rata 2016. Aveva o non aveva diritto il de cuius al recupero della rata 2016? E questa mi può essere accreditata in eredità?

È normale che alla persona deceduta nell’ottobre 2016 non sia stata accreditata la rata del bonus relativa al 2016, perché quando avviene il trasferimento mortis causa dell’immobile, automaticamente anche le rate residue, quindi a decorrere dalla rata relativa all’anno in cui si è verificato il decesso, vengono trasferite all’erede o agli eredi che conservano la detenzione materiale e diretta dell’immobile.

Ciò significa che la detrazione compete a chi può disporre concretamente dell’immobile, a prescindere dalla circostanza che lo abbia adibito a propria abitazione principale. Nel caso specifico, se il richiedente è l’unico erede e può disporre direttamente dell’immobile, cioè se l’immobile è vuoto o il richiedente ci abita, a partire dal 2016, quindi dalla dichiarazione 2017, egli ha diritto ad ereditare le quote rateali residue non godute dal de cuius fino alla naturale scadenza del bonus.

Facciamo presente che la condizione della “detenzione materiale e diretta del bene” deve sussistere non solo per l’anno dell’accettazione dell’eredità, ma anche per ciascun anno per il quale il contribuente intenda fruire delle residue rate di detrazione. Quindi, se il richiedente venderà/affitterà o darà in comodato l’immobile, non potendone più disporre direttamente prima di esaurire le rate residue del bonus, perderà il diritto a detrarre le rate medesime.

(Scopri Il730Online per compilare comodamente da casa la tua dichiarazione)

Per informazioni: www.caf.acli.it

Ultima modifica: Lunedì, 10 Luglio 2017 12:37
Torna in alto

Ultime news dal sito

Varese: concorso "Web-Care tra valori e limiti. Da Lettera a una professoressa alle e…

In occasione dei cinquant’anni della scomparsa di don Lorenzo Milani e della pubblicazione di Let...

Trento: al via il progetto "Due passi in salute con le Acli"

Martedi 19 settembre le Acli trentine presentano il progetto “Due passi in salute con le Acli” pr...

Giacomo Carta nuovo coordinatore nazionale GA

Giacomo Carta è il nuovo coordinatore nazionale dei Giovani delle Acli (GA). Trent’anni, sardo, C...

Chiuso a Napoli il 50° Incontro nazionale di studi

Si è chiuso oggi a Napoli il 50° Incontro nazionale di studi delle Acli, che quest’anno ha avuto ...

Delrio: "Consip fatto gravissimo, a rischio democrazia del Paese"

"Il fatto della Consip è gravissimo. Bisogna indagare la verità perché è a rischio la tenuta dell...

Furlan: "Valorizzare le imprese che formano i giovani"

La segretaria generale della Cisl, Annamaria Furlan, si aspetta dalla prossima finanziaria che si...

Tesseramento Acli 2017

Le Acli

I Temi

Link utili

Seguici su

Questo sito utilizza cookie, propri o di terze parti. Cliccando sul bottone "Accetta" acconsenti all'uso dei cookie e questo banner scomparirà. Se vuoi saperne di più e sapere come disabilitare i cookie, clicca qui