Menu
S. Sebastiano - Venerdì 20 Gennaio 2017
A+ A A-

Firenze: Potestio eletto presidente



Francesco Potestio, 61 anni, è il nuovo presidente delle Acli di Firenze. Succede a Mario Ringressi che ha lasciato l’incarico al termine del secondo mandato.

Francesco Potestio, di Sesto Fiorentino, è stato capo unità operativa Enel fino al momento della pensione. Nelle Acli è stato presidente del circolo di Sesto (Fi) e vicepresidente provinciale vicario.

Oltre a Potestio, la presidenza è composta da Francesco Failli, vicepresidente vicario responsabile sviluppo associativo, Giulia Fiorini vicepresidente, Andrea Tognetti responsabile amministrativo, e i segretari: Leonardo Cappellini, Chiara Meriggi, Lori Pecchioli. Faranno parte della presidenza senza diritto di voto: il segretario Fap Firenze, il presidente Cta, la responsabile Acli Colf e la rappresentante del Coordinamento donne.

Torna in alto

Ultime news dal sito

Roma: le Acli alla "Run for mem"

Il 22 gennaio le Acli di Roma e l’Unione sportiva parteciperanno alla “Run for mem”, la prima gar...

People4soil: mancano ancora 35.000 firme italiane

La petizione europea #salvailsuolo riprende la sua corsa! Mancano ancora 35.000 firme per raggiun...

Huffington Post: le sorprese del voto dei contribuenti

Nel nuovo post, il presidente nazionale delle Acli parla di come recuperare qualche aspetto di po...

Gioco d’azzardo: approvata la risoluzione della Commissione antimafia

È stata approvata alla Camera dei deputati, la risoluzione della Commissione parlamentare Antimaf...

Terremoto: la raccolta fondi delle Acli continua

Lo sciame sismico che ha ripreso a far tremare il Centro Italia ha ulteriormente aggravato le con...

Gioco d'azzardo: divieto assoluto di pubblicità e sponsorizzazione

“Mettiamoci in gioco” concorda con l’on. Basso sull’opportunità di raggiungere questo importante ...

Le Acli

I Temi

Link utili

Seguici su

Questo sito utilizza cookie, propri o di terze parti. Cliccando sul bottone "Accetta" acconsenti all'uso dei cookie e questo banner scomparirà. Se vuoi saperne di più e sapere come disabilitare i cookie, clicca qui