Menu
S. Severo - Venerdì 24 Marzo 2017
A+ A A-

Hotspot, luoghi di illegalità. La denuncia del Tavolo Asilo



«Le critiche formulate dal Tavolo Asilo al sistema degli hotspot previsto dall’Europa per affrontare l’emergenza migranti, devono essere attentamente ascoltate dal governo e dalle istituzioni europee. In particolare non si può non prendere atto che gli hotspot sortiscono l'effetto principale di aumentare la clandestinità ed il numero dei migranti considerati irregolari ed abbandonati a loro stessi, esponendoli così a rischi di varia natura e alimentando il senso di insicurezza sui territori». Questo il commento di Gianni Bottalico, presidente nazionale delle Acli sulle richieste contenute nel documento, 'Hotspot: luoghi di illegalità', presentato il 1 marzo dal Tavolo Nazionale Asilo, di cui le Acli fanno parte.

«Vi sono inoltre molte domande circa il rispetto del diritto internazionale da parte di questo meccanismo, per le segnalazioni di casi di respingimenti illegittimi, decisi sul solo criterio della nazionalità. Il sistema degli hotspot voluto dall’Ue e realizzato alle frontiere europee, di fatto si sta configurando come una mera operazione di selezione e respingimento che preclude la possibilità a moltissimi di richiedere protezione e asilo e li spinge nella clandestinità. Tali centri – conclude Bottalico – come chiede il Tavolo Asilo, devono ritornare ad essere luoghi di prima accoglienza e di soccorso».

Ultima modifica: Mercoledì, 02 Marzo 2016 08:31
Torna in alto

Ultime news dal sito

Ascoli Piceno: "Parliamone", incontro sulla violenza contro le donne

La violenza sulle donne è il tema dell’incontro “Parliamone” organizzato dalle Acli insieme al Co...

Cagliari: torna "Diritti in piazza"

Torna diritti in piazza, la campagna delle Acli di Cagliari per far conoscere i servizi e le atti...

"Accogliere immigrati l'espressione migliore di come fare politica" (l'Unità, 18…

In un'intervista al quotidiano, il presidente nazionale delle Acli Roberto Rossini appoggia la pr...

Avellino: le Acli con Libera per le vittime delle mafie

«Prima di combattere le mafie devi farti un autoesame di coscienza e poi, dopo aver sconfitto la ...

Uniti e in pace per un'Europa più forte. Guarda la fotogallery

Una bandiera della pace e una dell'Europa. Una accanto all'atra. Per ribadire come una sia indisp...

“Angelo, una storia vera". Il rientro nella società dei giovani detenuti

Un progetto per portare i giovani detenuti fuori dal carcere e dentro la società, con benefici in...

Tesseramento Acli 2017

Le Acli

I Temi

Link utili

Seguici su

Questo sito utilizza cookie, propri o di terze parti. Cliccando sul bottone "Accetta" acconsenti all'uso dei cookie e questo banner scomparirà. Se vuoi saperne di più e sapere come disabilitare i cookie, clicca qui