Menu
S. Luca - Mercoledì 18 Ottobre 2017
A+ A A-

Tettamanzi, Rossini: "Esempio di una Chiesa aperta e accogliente"



Si è spento a 83 anni il cardinale Dionigi Tettamanzi. Arcivescovo di Genova dal 1995 al 2002 e di Milano dal 2002 al 2011, è stato segretario generale della Cei dal 1991 al 1995. “Oggi è un giorno triste per tutti – afferma il presidente nazionale delle Acli Roberto Rossini –. Il Cardinale Tettamanzi è stato un grande uomo di fede e di attenzione all’umanità della fede. Il Cardinale è stato esempio di una Chiesa aperta e accogliente, unita attorno agli ultimi.  Anche per le Acli sarà un esempio da seguire, stando sempre dalla parte dei più bisognosi e senza paura di andare contro corrente per difendere i deboli e le minoranze”.

Ultima modifica: Sabato, 05 Agosto 2017 16:24
Torna in alto

Ultime news dal sito

IL SITO INTERNET E' IN RESTYLING. CI VEDIAMO PRESTO SU QUELLO NUOVO

Si avvisano i nostri lettori che dal 6 ottobre il sito Internet delle Acli non viene più aggiorna...

Più tutele e nuove diritti per i lavoratori della gig economy e le donne

Il 7 ottobre si celebra la Giornata mondiale per il lavoro dignitoso, mobilitazione promossa dall...

Ius soli, Antonio Russo aderisce allo sciopero della fame

Anche Antonio Russo, segretario di presidenza nazionale Acli e componente dei Comitati nazionali ...

Venerdì 13 ottobre CittadinanzaDay

Venerdì 13 ottobre la società civile, insegnanti, genitori e alunni torneranno a manifestare insi...

Lotta alla povertà priorità per il paese. Per uscire davvero e tutti dalla crisi

La povertà è ancora un dramma che sottrae diritti e futuro a una quota rilevante della popolazion...

A Salerno apre il "Cantiere delle idee" per l'imprenditoria giovanile

All’interno del Punto famiglia delle Acli di Salerno nasce il “Cantiere delle idee”, uno sportell...

Tesseramento Acli 2017

Le Acli

I Temi

Link utili

Seguici su

Questo sito utilizza cookie, propri o di terze parti. Cliccando sul bottone "Accetta" acconsenti all'uso dei cookie e questo banner scomparirà. Se vuoi saperne di più e sapere come disabilitare i cookie, clicca qui