L’edizione 2011 di Planetaria a Perugia

Si è svolta sabato 24 settembre scorso a Perugia l’edizione 2011 di Planetaria, la festa del Dipartimento Pace e Stili di vita delle Acli nazionali. Dopo la prima edizione a Laceno, Avellino, e quella del 2010 presso il Palaplip di Venezia, quest’anno Planetaria ha colto l’occasione offerta dalla Marcia della Pace Perugia Assisi, che ha visto domenica 25 settembre una massiccia partecipazione di persone da tutta Italia, e nel giorno del 50mo anniversario della prima Marcia della Pace ha offerto agli aclisti giunti in Umbria dai territori una giornata di animazione, intrattenimento e preparazione alla Marcia.
Dalle 17 alle 23 di sabato 24, sul palco allestito negli spazi dei Giardini del Frontone, il Dipartimento Pace e stili di vita ha proposto “Planetaria 2011: parole e musica di pace”, grazie alle esibizioni di amici e artisti: concerti e letture, interventi e testimonianze, musica e poesia per parlare e cantare di pace.

Nel corso della manifestazione, tra le altre cose, Fabio Pipinato, direttore di Unimondo.org, ha regalato al presidente nazionale delle Acli Andrea Olivero una copia dell’Almanacco di Unimondo, realizzato con la collaborazione del Dipartimento Pace e stili di vita: uno strumento di conoscenza e approfondimento che raccoglie campagne di giustizia e solidarietà e accompagna il lettore tra informazioni e notizie lungo l’intero anno. E’ stato inoltre presentato il poster Acli della Pace 2011, vincitore del concorso grafico “Io manifesto la pace” indetto per offrire ai territori un manifesto delle Acli teso a ribadire l’impegno dell’associazione per la pace, riprendendo così una tradizione che negli ultimi anni era stata abbandonata.
Dalla pagina di Facebook del Dipartimento Pace, la galleria di immagini da Planetaria{denvideo http://www.youtube.com/watch?v=UCHO63Fh-_g&feature=player_embedded 150 AUTOSTART}

L’edizione 2011 di Planetaria a Perugia
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.096
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 3.081
Fonte UNHCR