Lidia Borzì

Impegnata attivamente all’interno delle Acli sin dal 1992, dal 2001 al 2007 ha fatto parte del Direttivo nazionale del Coordinamento donne delle Acli e, nel trascorso mandato congressuale, è stata prima coordinatrice e poi responsabile nazionale del progetto governance delle Acli.
Da due mandati ricopre l’incarico di presidente delle Acli regionali del Lazio e del Patronato Lazio-Umbria; inoltre, da maggio 2008 è responsabile della funzione Progettazione e innovazione sociale e dell’area Politiche per la famiglia della Presidenza nazionale delle Acli.

Dal luglio dello stesso anno è delegata a rappresentare le Acli nel consiglio direttivo del Forum delle associazioni familiari, in rappresentanza del quale fa parte del comitato di valutazione per il premio “Amico della famiglia”, istituito dal dipartimento della Famiglia  della presidenza del Consiglio dei Ministri nel 2007. Inoltre nel marzo del 2011ha preso parte al tavolo tecnico tra Governo e parti sociali per l’approvazione del documento “Nuove relazioni industriali e di lavoro a sostegno delle politiche di conciliazione”,

È membro del Consiglio d’Amministrazione della Fondazione Forum Famiglie e della Fondazione Achille Grandi per il Bene Comune.

Dal 2001 è coordinatrice dei laboratori progettuali della Scuola per la “Famiglia solidale” organizzata dal Vicariato di Roma, mentre dal 2003 al 2009 è stata membro del Comitato di Parità presso il ministero del Lavoro (legge 125/00).

In ultimo, da dicembre 2011 è presidente di Enaip Impresa Sociale s.r.l .

La laurea in Scienze sociali, il master in progettazione sociale e l’esperienza maturata in questi anni fuori e dentro l’Associazione la rendono quindi competente per ciò che attiene ai temi della progettazione sociale, delle pari opportunità, della famiglia, della conciliazione dei tempi di vita familiare e del lavoro, della formazione professionale e delle politiche sociali in genere.

Lidia Borzì
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.022
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 2.992
Fonte UNHCR