L’imprevista primavera araba

“Oltre la necessità di misurare interessi e valori, diritti e convenienze, lavoro delle diplomazie e calcoli delle Borse, dobbiamo trarre una lezione da una ‘primavera araba’ che non abbiamo saputo prevedere e che forse nei tempi lunghi stentiamo a sentire come ‘nostra’, se non nel segno della minaccia e della destabilizzazione economica e geopolitica”.E’ il parere di Andrea Olivero, presidente delle ACLI, nel suo intervento conclusivo al seminario che si è svolto il 15 marzo scorso a Roma sulle ‘nuove rivoluzioni’ nei Paesi del Mediterraneo.Introdotto da Michele Consiglio, vicepresidente nazionale delle ACLI e della FAI e responsabile del Dipartimento “Rete mondiale aclista”, il seminario è stato promosso dalla Presidenza nazionale ACLI e dalla FAI in collaborazione con IPSIA e con il Patronato ACLI.Per saperne di piùUn resoconto degli interventi e del dibattito (sito ACLI)Interviste ai relatori e materiale di documentazione (sito FAI)

L’imprevista primavera araba
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.096
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 3.081
Fonte UNHCR