L’intervento del card. Tarcisio Bertone

Ho accolto subito volentieri l’invito ad intervenire a questo tradizionale Incontro di studio, facilitato anche dal fatto di trovarmi già qui a Castel Gandolfo. Ringrazio di cuore il Presidente delle Acli Andrea Olivero e la Presidenza Nazionale, che in questo modo mi ha offerto l’opportunità di portare a tutti voi il mio saluto e soprattutto quello del Santo Padre Benedetto XVI. Sua Santità ha apprezzato la vostra attenzione al 30° anniversario dell’Enciclica Laborem exercens del Beato Giovanni Paolo II, con l’idea di rivisitarla nell’attuale contesto, alla luce della Caritas in veritate. Egli vi augura un buon lavoro e benedice il vostro impegno e la vostra attività.Da parte mia, non ho intenzione di entrare nel merito della tematica, che viene affrontata nelle sue varie prospettive da esperti Relatori. Piuttosto, sono lieto di questa occasione per sottolineare ancora una volta come il lavoro sia sempre stato e continui ad essere un tema di primo piano della Dottrina sociale della Chiesa, uno dei suoi ambiti costitutivi, come dimostra il Compendio pubblicato dal Pontificio Consiglio della Giustizia e della Pace, nel quale il sesto Capitolo è interamente dedicato al lavoro umano (pp. 144-177). Proprio su questo aspetto è intervenuto ieri S.E. Mons. Merisi. Il tema a lui affidato è stato l’“umanesimo integrale del lavoro nel Magistero sociale della Chiesa”. Questa espressione mi sembra corretta e significativa (…).
Scarica e leggi l’intervento integrale.

L’intervento del card. Tarcisio Bertone
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.022
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 2.992
Fonte UNHCR