L’ipotesi socialista trent’anni dopo

Il volume L’ipotesi socialista trent’anni dopo (1970-2000) a cura di Alberto Scarpitti e Carlo Felice Casula, è la rivisitazione, attraverso diversi interventi, di quella che è stata definita l’ipotesi socialista che nel 1970, nel corso di un convegno di studi che si tenne a Vallombrosa, aveva portato le Acli ad una svolta clamorosa e difficile.
Senza dubbio, anche a causa della vasta eco che ebbe sui mezzi di comunicazione di massa, l’avvenimento è tra i più noti nella storia delle Acli. Rivisitare e ripensare a decenni di distanza quell’intreccio di eventi non è stata una concessione alla nostalgia ma un tentativo di rileggere e comprendere attraverso analisi diverse, un intero periodo storico, caratterizzato da sommovimenti sopratutto culturali che attraversarono tutta la società italiana, suscitando tensioni e conseguenze non di poco conto anche all’interno della Chiesa.
Il volume ripercorre le travagliate vicende del passato non solo per conoscere meglio la storia aclista e costruire una identità più vigorosa e radicata, ma vuole anche essere il mezzo attraverso il quale fornire stimoli a quanti studiano, insegnano e scrivono la storia dell’Italia democratica.

L’ipotesi socialista trent’anni dopo
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.022
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 2.992
Fonte UNHCR