Lo Spirito è vita che si diffonde

12 giugno 2011 – Solennità di Pentecoste – anno ALo Spirito Santo è quasi uno sconosciuto per noi cristiani, eppure è colui che ci fa dire: Gesù è Signore e ci dà la forza per annunciare il regno di Dio che si è reso presente nella storia dell’umanità in Gesù di Nazaret. Festeggiamo la sua venuta con consapevolezza e gioia.Giovanni 20,19-23
19 La sera di quel giorno, il primo della settimana, mentre erano chiuse le porte del luogo dove si trovavano i discepoli per timore dei Giudei, venne Gesù, stette in mezzo e disse loro: «Pace a voi!». 20 Detto questo, mostrò loro le mani e il fianco. E i discepoli gioirono al vedere il Signore. 21 Gesù disse loro di nuovo: «Pace a voi! Come il Padre ha mandato me, anche io mando voi». 22 Detto questo, soffiò e disse loro: «Ricevete lo Spirito Santo. 23 A coloro a cui perdonerete i peccati, saranno perdonati; a coloro a cui non perdonerete, non saranno perdonati».
Giovanni ci racconta del dono dello Spirito nel giorno stesso di Pasqua.I discepoli temono che i Giudei possano perseguitarli, dopo aver messo a morte Gesù. Essi si trovano in un posto chiuso fisicamente e psicologicamente. Gli undici non hanno un futuro davanti a loro se non quello di disperdersi e di tornare alle loro case e a i loro lavori.Gesù si presenta a loro, rompendo questa duplice chiusura. Egli offre loro la pace, cioè l’abbondanza di vita che viene dalla relazione con lui che è passato attraverso la morte e l’ha vinta. ([downloadacli menuitem=”334″ downloaditem=”3544″ direct_download=”true”]leggi tutto[/downloadacli])

Lo Spirito è vita che si diffonde
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.022
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 2.992
Fonte UNHCR