Lo Spirito fa risorgere

10 aprile 2011 – V Domenica di Quaresima – anno ALa liturgia ci invita a meditare sullo Spirito e la parola degli uomini di Dio, che ridanno vita a chi ha perso la speranza. Annunciamo anche noi parole di speranza a chi incontriamo ogni giorno.Giovanni 11,1-45
In quel tempo, 1 un certo Lazzaro di Betània, il villaggio di Maria e di Marta sua sorella, era malato. 2 Maria era quella che cosparse di profumo il Signore e gli asciugò i piedi con i suoi capelli; suo fratello Lazzaro era malato. 3 Le sorelle mandarono dunque a dire a Gesù: «Signore, ecco, colui che tu ami è malato».
4 All’udire questo, Gesù disse: «Questa malattia non porterà alla morte, ma è per la gloria di Dio, affinché per mezzo di essa il Figlio di Dio venga glorificato». 5 Gesù amava Marta e sua sorella e Lazzaro. 
Il racconto ha come suo centro la verità della morte e della vita e la fede degli uomini in Gesù datore di vita.
Giovanni prepara il racconto parlando dell’amore che lega i quattro protagonisti di questo racconto evangelico: Gesù, Maria, Marta e Lazzaro (11,3.5) e del significato della malattia di Lazzaro che è per la gloria di Dio, come dice Gesù che sa ciò che compirà di lì a pochi giorni. ([downloadacli menuitem=”334″ downloaditem=”3364″ direct_download=”true”]leggi tutto[/downloadacli])

Lo Spirito fa risorgere
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.022
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 2.992
Fonte UNHCR