Marca da bollo detraibile se a carico del paziente

A seguito di una visita medica non mi è stata apposta la marca da bollo sulla ricevuta. In futuro non vorrei avere problemi con la detrazione. Come debbo regolarmi?Anzitutto va tenuto presente che l’imposta di bollo, nella misura di 1,81 euro, sulle prestazioni medico-sanitarie (a prescindere dal fatto che siano generiche o specialistiche), è dovuta solo sulle fatture di importo superiore a 77,47 euro. In questi casi l’obbligo di apporre il contrassegno sulle fatture o ricevute è a carico del professionista che emette tali documenti.Talvolta, però, può capitare che il medico rilasci la ricevuta senza apporvi la marca da bollo. Se così fosse, il cliente può tranquillamente acquistare la marca in tabaccheria e incollarla sul documento, considerandola poi come costo accessorio della prestazione professionale e, in quanto tale, inserendola nella determinazione dell’onere che dà diritto alla detrazione ai sensi dell’articolo 15, comma 1, lettera c) del Tuir (spese sanitarie).La stessa conclusione vale nel caso in cui l’imposta di bollo sia stata esplicitamente trasferita a carico del cliente da parte del professionista ed evidenziata a parte nella fattura o ricevuta. Nulla vieta, infatti, che l’importo del tributo dovuto dal professionista in relazione al documento rilasciato sia addebitato al cliente in aggiunta al compenso professionale.
Anche in tale ipotesi, quindi, l’imposta, può essere considerata un costo accessorio alla prestazione professionale e di conseguenza detraibile.
Per informazioni: www.caf.acli.it

Marca da bollo detraibile se a carico del paziente
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.022
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 2.992
Fonte UNHCR