Marche: Termina il progetto “Giovani dimezzati”

6 dicembre 2010 – Con il convegno del 3 dicembre a Loreto, in provincia di Ancona, le Acli delle Marche hanno concluso il progetto “Giovani dimezzati”, realizzato durante il 2010. Secondo le Acli regionali, «i giovani di oggi sono “dimezzati” non solo dal punto di vista numerico:  sono quasi la metà di quelli di cinquanta anni fa, ma soprattutto perché a loro è stata ridotta, quasi dimezzata, la possibilità di partecipare alla vita sociale e di contare qualcosa. Tutti i dati statistici e tutte le analisi condotte di recente dimostrano infatti che nel rapporto tra le generazioni vi è uno squilibrio crescente a sfavore dei più giovani».Dai dati, hanno detto ancora le Acli Marche, si intuisce che «l’Italia preferisce difendere i privilegi consolidati e le rendite acquisite piuttosto che investire sul proprio futuro».

Durante l’incontro conclusivo, è stata presentata la ricerca “Giovani e lavoro” che, attraverso le cento storie raccolte nella regione, racconta la vita e le aspettative dei giovani.A commentare il lavoro sono intervenuti il sociologo Massimiliano Colombi, l’assessore regionale al lavoro Marco Luchetti e il presidente nazionale delle Acli Andrea Olivero.

Marche: Termina il progetto “Giovani dimezzati”
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.096
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 3.081
Fonte UNHCR