Maternità: 300 euro al posto del congedo facoltativo

Sono una lavoratrice dipendente e fra un mese, terminato il congedo di maternità obbligatorio, tornerò al lavoro. Posso utilizzare i voucher per babysitter? Sì! Può utilizzare i voucher da 300 euro mensili, introdotti in via sperimentale dalla legge 92/2012 per contribuire al pagamento di nidi pubblici e privati, o di baby-sitter. La domanda va presentata all’Inps solo per via telematica. Se si utilizza il contributo per iscrivere i bambini al nido, saranno le strutture a ricevere direttamente il contributo. Se invece le mamme affideranno i bambini a una babysitter, l’Inps darà alla mamma 300 euro in voucher, per ogni mese di congedo parentale cui la lavoratrice rinuncia, fino ad un massimo di 6 mesi. In tal caso la mamma deve comunicare all’Inps il periodo di lavoro della babysitter, il codice fiscale di mamma, bambino, babysitter, e il luogo di lavoro. I voucher emessi per servizi di baby sitting non possono essere rimborsati se non sono stati utilizzati. Il contributo e i voucher sono assegnati con bando Inps e in base all’Isee della richiedente.
Per informazioni: www.patronato.acli.it

Maternità: 300 euro al posto del congedo facoltativo
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.022
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 2.992
Fonte UNHCR