Milano: China Blue, un film per riflettere

28 settembre 2010 – Giovedì 30 settembre alle ore 21 presso la Casa delle culture del mondo (Via G. Natta 11, Milano) sarà proiettato il film documentario China Blue di Micha Peled, vincitore nel 2005 delll’Amnesty human rights award.L’iniziativa è promossa dall’Ipsia, l’Istituto pace sviluppo innovazione delle Acli, di Milano, in collaborazione con Arci, Iscos, Cgil e Uil, all’interno del progetto Combattere la povertà. Lavoro dignitoso e partecipazione sociale.Il documentario, girato clandestinamente in Cina, racconta la storia di Jasmine, una ragazza sedicenne costretta a lasciare la sua casa per emigrare a Shaxi, una cittadina della provincia del Guangdong, una delle aree di maggiore sviluppo industriale della Cina Popolare.

Jasmine trova lavoro in una fabbrica di jeans destinati al mercato occidentale, dove le condizioni di vita e di lavoro sono ai limiti della sopravvivenza.China Blue descrive una realtà tragica senza retorica ed invita alla riflessione attraverso immagini che narrano e denunciano in maniera sobria e profonda.

Milano: China Blue, un film per riflettere
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.022
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 2.992
Fonte UNHCR