Milano: Cittadinanza onoraria ai figli di stranieri

La decisione del Comune di Milano di dare la cittadinanza onoraria ai figli degli stranieri è stata accolta con favore dalle Acli, dall’Arci, dalla Cisl e dalla Cgil. Le quattro organizzazioni erano tra i promotori della campagna “L’Italia sono anch’io” che chiedeva la cittadinanza per i figli degli stranieri e il diritto di voto per le elezioni amministrative per gli immigrati regolari presenti sul territorio nazionale.”Con la mozione votata il 28 gennaio – spiegano le quattro organizzazioni – il Consiglio comunale di Milano colma, anche se in modo simbolico, un vuoto normativo perché al momento, i bambini, nati in Italia da genitori stranieri, non possono essere considerati cittadini italiani”. “Riteniamo – hanno commentato Acli, Arci, Cisl e Cgil – che la mozione votata in Consiglio comunale possa facilitare l’iter parlamentare per la modifica della legge sulla cittadinanza, come ha sottolineato più volte lo stesso presidente della Repubblica, Napolitano”. “Il conferimento della cittadinanza onoraria ha infatti come intento principale – hanno precisato le quattro organizzazioni – quello di sollecitare il Parlamento affinché sia modificata la legge 91/1992 sull’acquisizione della cittadinanza, che prevede che il minorenne nato in Italia da genitori residenti e non cittadini, diviene titolare di permesso di soggiorno temporaneo che deve essere rinnovato dai familiari fino alla maggiore età”.

Milano: Cittadinanza onoraria ai figli di stranieri
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.022
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 2.992
Fonte UNHCR