Milano: “Mille parole” per raccontare la formazione nelle Acli milanesi

“L’operaio conosce 300 parole, il padrone 1000, per questo è lui il padrone”: lo scriveva anni fa don Dilani su un muro di Barbiana per sottolineare l’importanza della scuola e della cultura per i giovani, soprattutto i più poveri. Da questo motto è partita Nadia Silvestrini, delle Acli di Sesto San Giovanni (Mi), per raccontare nel libro “Mille parole” l’importanza della “Formazione dei lavoratori nelle Acli milanesi dal Dopoguerra ai primi anni Sessanta”.

“Compito di Barbiana e delle Acli – scrive Giovanni Bianchi nella prefazione del volume che sarà presentato il 30 novembre a Sesto San Giovanni – fu nei primi decenni dotare anche l’operaio di mille (e in non pochi casi diverse) parole”, di formarlo, continua l’ex presidente nazionale Acli – con un “numero sufficiente di parole che consentano di interpretare la realtà da lavoratori e da cristiani”. Le due chiavi che la Silvestrini usa raccontare il passato sono dunque la “formazione” e “Milano”, centro propulsore della cultura aclista. “Sono gli aclisti milanesi – scrive ancora Bianchi – a proporre nel 1950, durante il III congresso nazionale, la costituzione di un ufficio Studi nazionale, che segua lo sviluppo degli avvenimenti e permetta ai responsabili di esprimere tempestivamente il pensiero delle Acli in merito. E sono ancora i milanesi a proporre la costituzione di una Scuola di formazione permanente per dirigenti, la promozione di corsi e convegni di studio, e infine la creazione di organi di stampa, che permettano la libera circolazione delle idee e consentano l’aggiornamento del movimento”. Scopo del libro – spiega l’autrice – non è tuttavia quello di “celebrare un passato ormai scomparso. Il suo scopo è di contribuire alla riflessione sul modo in cui oggi, in un mondo globalizzato, si realizza concretamente nelle Acli il rapporto tra formazione e azione.” Alla presentazioni intervengono: Giovanni Bianchi già presidente nazionale delle Acli ed Eugenia Montagnini consulente dell’ufficio Formazione delle Acli milanesi. Modera: Sergio Colomberotto presidente circolo Acli San Clemente di Sesto San Giovanni (Mi).L’appuntamento è per il 30 novembre 2011 alle 21,00, nella sala del Camino di Villa Puricelli Guerra (Via Puricelli Guerra, 24 – Sesto San Giovanni, Milano).

Milano: “Mille parole” per raccontare la formazione nelle Acli milanesi
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.096
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 3.081
Fonte UNHCR