Napoli: Attacco incomprensibile al card. Sepe

21 giugno 2010 – ‘Il cardinale Sepe è colpito da incomprensibile e ingiustificabile tiro al bersaglio’. Lo dicono le Acli di Napoli con un comunicato nel quale ‘gli confermano affetto e stima’.’I lavoratori cristiani delle Acli di Napoli –  si legge nel comunicato – confermano il loro affetto e la loro stima al pastore della Chiesa napoletana, il cardinale Crescenzio Sepe, nel momento in cui è colpito da un incomprensibile e ingiustificabile tiro al bersaglio che forse serve solo ad allargare la fascia dei sospettati e a lasciare gli eventuali colpevoli al riparo di ogni censura’.

‘Il magistero chiarissimo del nostro pastore su legalità, territorio e sviluppo – aggiungono le Acli provinciali – consiglierebbero tutti a una maggiore attenzione e al massimo rispetto verso una delle poche figure autorevoli della città e del Mezzogiorno’.’Nessun articolo – conclude il comunicato – parla di un comportamento illecito del cardinale Sepe ma sono giorni che il suo nome viene tirato in ballo in diverse vicende di cronaca insieme a sospetti e illazioni e ciò è, francamente, inaccettabile’.

Napoli: Attacco incomprensibile al card. Sepe
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.096
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 3.081
Fonte UNHCR