Napoli: Preoccupazione per lavoratori di Fincantieri

«Siamo molto preoccupati per la situazione che si è venuta a creare attorno alla notizia dell’imminente chiusura degli storici stabilimenti Fincantieri di Castellamare di Stabia». Lo ha dichiarato 30 maggio 2011 il presidente delle Acli di Napoli, Vincenzo Cirillo.«Ai tanti lavoratori esasperati e alle loro famiglie che da decenni seguiamo con le nostre attività di Patronato Acli denunciando anche numerosi casi di asbestosi – ha detto ancora Cirillo – non serve più la sola solidarietà ma soprattutto risposte concrete e immediate per il loro futuro».«Speriamo che tutti facciano la loro parte: dal Governo alla Regione Campania, dalle parti sociali alle amministrazioni coinvolte, a partire dal Comune di Castellammare».Il 31 maggio le Acli di Napoli saranno presenti alla messa per Fincantieri annunciata dal vescovo.

Napoli: Preoccupazione per lavoratori di Fincantieri
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.022
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 2.992
Fonte UNHCR