Nuoro: “Azzurra” in semifinale

La squadra “Azzurra” composta da detenuti di alta sicurezza di Badu e carros giocherà la semifinale del torneo di calciotto organizzato dalla società sportiva Olimpiakos affiliata con Us Acli Nuoro all’interno del Progetto “Liberi nello sport”.

Il 20 novembre i detenuti comuni, della squadra "La Fenice", si sono scontrati con gli "Azzurra" che, dopo una partita combattuta ma giocata correttamente, ha vinto l’incontro disputato all’interno del penitenziario di Badu e Ccarros.

Entrambe le squadre, dopo un minuto di silenzio in ricordo delle vittime dell'alluvione in Sardegna, sono scese in campo con il completo azzurro della nazionale di calcio, omaggio della Figc e del presidente nazionale Giancarlo Abete.

Per la prima volta le due categorie di detenuti sono venute a stretto contatto. A detta degli educatori, era da una settimana in carcere non si parlava d’altro che di questo “grande e imperdibile” incontro.

“Ma la attesa maggiore – ricorda Salvatore Rosa, dirigente dell’Us Acli di Nuoro – consisteva nella curiosità di potersi vedere, incontrare e parlare: uomini divisi in sezioni completamente diverse per le condanne subìte, ma uniti dal pallone all’interno di un piccolo campo da gioco e animati da un unico obiettivo: vincere la partita sportivamente”.

“Dall’alto delle celle e da bordo campo, dove si trovavano i giocatori in panchina – ricorda ancora Rosa – veniva un tifo assordante”.

Al termine della partita i detenuti, felici per l’esperienza, si sono salutati con un “vogliamo la rivincita”.

Nuoro: “Azzurra” in semifinale
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.022
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 2.992
Fonte UNHCR