Eletti i nuovi presidenti delle Acli di Olanda e Lussemburgo

Domenica 12 novembre si è svolto ad Utrecht il congresso nazionale delle Acli olandesi che ha scelto Roberto Paletta come nuovo presidente. Paletta prende posto di Andrea Mantione, storico animatore delle Acli olandesi che per 20 anni ha guidato le Acli olandesi ed ha ricoperto molti incarichi nella rappresentanza della comunità italiana in Olanda ed in Europa, nei comites locale e nel CGIE.

“Anche in Olanda le Acli guardano al futuro con un gruppo dirigente rinnovato all’altezza delle sfide che ci pone la nuova migrazione dall’Italia che si affaccia in Europa piena di speranza ma che si porta dietro il carico di difficoltà e povertà ancora molto alto. Anche in Olanda, come in tutta Europa, non solo i giovani che arrivano ma sono anche intere famiglie che cercano una opportunità di vita. I dati ci raccontano una migrazione silenziosa, sottaciuta dalle istituzioni e che conferma la nostra natura di paese di partenze più che di approdi.

Ancora in Olanda le rete dell’associazione e dei servizi di Patronato riesce a dare una risposta ai bisogni delle nuove comunità italiane non solo con i servizi tradizionali ma con sperimentazioni importanti di welfare.”

Calabrese, Laureato in Economia Aziendale a Bologna, Si trasferisce ad Utrecht, n Olanda, nel 2007. Attualmente lavora ad Amsterdam, nel dipartimento logistica di azienda multinazionale.

Con le Acli in Italia ha creato e gestito cooperative sociali di formazione e turismo. In Olanda ha ricoperto il ruolo di presidente del circolo COI-Acli di Utrecht, uno dei pochi centri italiani all’estero, organizzato da Italiani di seconda generazione.

Si occupa di iniziative culturali e sociali rivolte soprattutto ai giovani, alle famiglie, è editore, autore e speaker del radio magazine RadioPizza, progetto di comunicazione attivo in 6 paesi Europei. E’ membro del Comites Olanda in cui è stato eletto nel 2015.

Anche in Lussemburgo le Acli rinnovano la propria dirigenza. A presiedere sarà Stefania Cavagliano, nata a Torino, molto impegnata nel sociale e vicina alla chiesa cattolica in Lussemburgo. Stefania è sposata, ha due figli e succede a Vito Cassone. Nella storia delle Acli lussemburghesi, diventa la prima donna presidente.

Eletti i nuovi presidenti delle Acli di Olanda e Lussemburgo
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.022
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 2.992
Fonte UNHCR