Olivero per Aibi: “Bisogno di una nuova classe dirigente”

“C’è bisogno di una nuova classe dirigente, che sappia rimanere dalla parte della società civile e dei soggetti che intende rappresentare. Gente che venga dalle associazioni, dalle reti di famiglie, dal terzo settore”. Andrea Olivero, presidente nazionale delle Acli, ragiona di politica per la famiglia in un’intervista rilasciata al sito dell’associazione Amici dei bambini. “Gli esponenti della associazioni e delle famiglie italiane di matrice cattolica chiedono rappresentanza, ma negli ultimi anni è avvenuto un allontanamento dei cattolici dalla politica. Il problema però è che non si tratta più di creare un nuovo partito dei cattolici“.Olivero individua una strada per incanalare la partecipazione della società civile nel dibattito pubblico: “Soprattutto in un momento come questo, con la fine dei partiti di massa, l’associazionismo può fare la differenza. Dobbiamo fare in modo che la nostra ‘differenza’ dalla politica non diventi una distanza. Questa è la nuova fase che si deve aprire“.

Olivero per Aibi: “Bisogno di una nuova classe dirigente”
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.022
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 2.992
Fonte UNHCR