Oltre la cittadinanza-nazione. Da migranti italiani a cittadini del mondo

Si intitola “Oltre la cittadinanza – nazione. Da migranti italiani a cittadini del mondo. Cittadinanza nazionale e diritti globali” il secondo seminario promosso dal Dipartimento “Rete mondiale aclista” per proseguire la riflessione sui cambiamenti degli scenari internazionali che interrogano l’esperienza e l’iniziativa delle ACLI…Le migrazioni hanno messo e continuano a mettere in discussione il concetto di cittadinanza elaborato dalla modernità, collegato all’appartenenza ad una Nazione.Siamo provocati a riconsiderare e riconiugare i diritti costitutivi della cittadinanza “universale” oltre il legame con il “territorio”, a partire dal diritto al lavoro e alla partecipazione democratica.L’esperienza delle ACLI, accanto alle migrazioni italiane, nella costruzione della società civile, dice la possibilità di costruire un nuovo modo di essere e di fare cittadinanza piena e universale.
La relazione introduttiva “I diritti di cittadinanza nell’esperienza delle migrazioni” è stata svolta da Padre Graziano TASSELLO, missionario scalabriniano, direttore del Centro Studi e Ricerche per l’Emigrazione di Basilea.Il seminario si inserisce nel percorso di studio e ricerca voluto dalla Presidenza Nazionale delle ACLI, con il coordinamento della Funzione Studi, in preparazione al 42° Incontro nazionale di studi “Cittadini in-compiuti. Quale polis globale per il XXI secolo” che quest’anno metterà a tema il concetto di cittadinanza e si svolgerà a Perugia, dal 3 al 5 settembre.Per saperne di più, vai al sito della FAI

Oltre la cittadinanza-nazione. Da migranti italiani a cittadini del mondo
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.022
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 2.992
Fonte UNHCR