Pensiamo alla immigrazione familiare (Famiglia Cristiana)

“Per i figli di questo esercito silenzioso che viene ad accudire i nostri cari si sommano due sofferenze: quella della lontananza fisica della madre prima, ma anche dopo il ricongiungimento familiare in Italia, quello durante la giornata, essendo il lavoro della badante e della tata una professione che impegna tutto il giorno e spesso anche la notte. Risultato? Sta crescendo una generazione fragile, che andrebbe meglio tutelata”.Raffaella Maioni, responsabile nazionale delle Acli Colf, intervistata da Famiglia Cristiana sul tema dell’immigrazione familiare.
(leggi l’articolo) 

Pensiamo alla immigrazione familiare (Famiglia Cristiana)
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.096
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 3.081
Fonte UNHCR