Pensionati Inps e Fondi complementari

Sono iscritto a un Fondo pensionistico complementare e tra pochi mesi sarò pensionato Inps. Potrò continuare a versare contributi al Fondo pensione, o dovrò per forza chiedere la rendita?

Al momento del pensionamento Inps, se si è iscritti ad un Fondo pensionistico complementare, non è obbligatorio chiedere la rendita, o riscattare il capitale nella misura massima consentita dalla legge, ma si può rimanere iscritti al Fondo stesso, anche senza versare contributi. In questo caso il montante accumulato continuerà a rivalutarsi in base ai redimenti che si produrranno nel tempo.

Allo stesso modo si potrà anche continuare a versare volontariamente contribuzione al Fondo, anche oltre il pensionamento, a condizione di essere iscritti alla previdenza complementare da almeno un anno. Di conseguenza si potrà incrementare il montante contributivo, deducendo fiscalmente dal reddito complessivo la contribuzione versata nella misura massima di euro 5.164,57 su base annua.

Rinviando nel tempo la richiesta della pensione complementare, si potrà inoltre ottenere una prestazione di importo più elevato, sia perché fondata su un montante presumibilmente più elevato, sia perché calcolata in base a un coefficiente di trasformazione del montante che si innalzerà gradualmente al crescere dell’età.

 

Per informazioni: www.patronato.acli.it

Pensionati Inps e Fondi complementari
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.022
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 2.992
Fonte UNHCR