Pensione con contributi in Italia e all’estero

Sono una lavoratrice statale 62enne con 25 anni di servizio. In precedenza ho lavorato in Francia (4 anni), e in Italia come dipendente privata (3 anni). Ho il riscatto di 4 anni della laurea. Quando andrò in pensione?

I periodi di lavoro svolti in Francia possono essere “totalizzati” (sommati) con i contributi ex Inpdap ai fini del raggiungimento dei requisiti pensionistici stabiliti all’interno dei due ordinamenti nazionali.

Una volta maturato il diritto alla pensione “totalizzata” ogni Paese liquida la propria parte (il cosiddetto “pro rata”) in proporzione ai soli contributi versati nel Paese stesso.

I contributi versati all’Inps sono invece trasferibili a pagamento presso la gestione ex Inpdap (ricongiunzione ex art.2 L.29/79). Il periodo di studi universitari può infine essere riscattato.

Sommando tutti questi periodi – 25 anni di lavoro nello Stato italiano, 4 anni in Francia, 4 anni del riscatto della laurea, 3 anni di lavoro nel privato – lei raggiunge alla data odierna 36 anni di contribuzione ex Inpdap.

Quale immediata soluzione pensionistica potrebbe quindi esercitare la cosiddetta “opzione donna”: pensione che richiede un minimo di 35 anni di contribuzione e 57 anni e 3 mesi di età (requisiti già maturati lo scorso anno), e che viene calcolata con formula interamente contributiva. La pensione può avere decorrenza a distanza di 12 mesi dalla maturazione dei requisiti.

Continuando invece a lavorare, il primo pensionamento con calcolo “misto” verrebbe raggiunto, anche senza ricongiunzione, nel mese di novembre 2020 al compimento di 67 anni di età (pensione di vecchiaia).

Non operando la ricongiunzione lei maturerà due pensioni: vecchiaia ex Inpdap e supplementare Inps.

Ogni scelta comporta effetti sull’importo pensionistico, la invitiamo quindi a valutare la sua posizione mediante la consulenza del Patronato Acli.

Pensione con contributi in Italia e all’estero
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.096
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 3.081
Fonte UNHCR