Pensione e liquidazione di un’insegnante

Sono un’insegnate di scuola pubblica, il prossimo anno (luglio) raggiungo 40 anni di servizio e 57 anni di età. Posso andare in pensione il 1° settembre 2012? Quando mi verrà liquidata la mia buonuscita? Lei matura il requisito per la pensione a luglio 2012, la sua decorrenza di pensione non potrà essere il 1° settembre  2012, ma il 1° settembre 2013. Per quanto riguarda i termini di liquidazione della buonuscita, poiché lei cesserà dal servizio con l’anzianità contributiva massima, l’Inpdap provvederà a garantirgliela dopo 6 mesi dalla cessazione dal servizio.

Il Dl. 138/2011, convertito dalla legge 148/2011, ha “armonizzato” l’accesso al pensionamento del comparto scuola a quello degli altri settori, dove dal 2011 operava la “finestra mobile” di 12 mesi. Chi matura i requisiti per il pensionamento (sia quello di vecchiaia che quello di anzianità) dal 1° gennaio 2012, avrà liquidata la pensione non il 1° settembre dell’anno in cui matura i requisiti, bensì il 1° settembre dell’anno successivo a quello di maturazione dei requisiti. La norma indicata ha modificato anche i termini previsti per la liquidazione dei trattamenti di fine servizio dei dipendenti pubblici. Alla liquidazione dei trattamenti di fine servizio, comunque denominati, per i dipendenti pubblici, l’Inpdap provvede dopo ventiquattro mesi dalla cessazione del rapporto di lavoro e, nei casi di cessazione dal servizio per raggiungimento dei limiti di età o di servizio previsti dagli ordinamenti di appartenenza, per collocamento a riposo d’ufficio a causa del raggiungimento dell’anzianità massima di servizio prevista dalle norme di legge o di regolamento applicabili nell’amministrazione, dopo sei mesi dalla cessazione del rapporto di lavoro.Per informazioni: www.patronato.acli.it

Pensione e liquidazione di un’insegnante
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.022
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 2.992
Fonte UNHCR