Pensioni: Cosa cambia con la riforma Monti-Fornero?

Buongiorno, sono una lavoratrice dipendente privata, ho circa 30 anni di contribuzione ed ho compiuto 60 anni. Cosa cambia con la riforma Monti/Fornero? Se proseguo l’attività lavorativa dopo l’età pensionabile dovrò continuare a lavorare fino a 67 anni? Per tutti coloro i quali hanno maturato il diritto alla pensione (sia di vecchiaia che di anzianità) entro il 31 dicembre 2011, la riforma Monti-Fornero non ha introdotto alcuna modifica dei requisiti e non ha abrogato la normativa relativa alle finestre d’accesso alle pensioni stesse. Se lei intende proseguire l’attività lavorativa e non richiedere la pensione, non dovrà raggiungere la nuova età pensionabile. La quota di pensione che matura dall’1 gennaio 2012, però sarà in ogni caso calcolata col sistema contributivo, quindi determinata dal montante dei contributi previdenziali versati dall’1 gennaio 2012 alla cessazione, annualmente rivalutati.Per maggiori informazioni: www.patronato.acli.it

Pensioni: Cosa cambia con la riforma Monti-Fornero?
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.096
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 3.081
Fonte UNHCR