Pensioni povere, una bomba sociale

La rivista del movimento dei Focolari, Città nuova, ha intervistato il presidente delle Acli, Gianni Bottalico, sulle misure necessarie per prevenire la miseria, in vecchiaia, degli attuali precari. I fondi integrativi non sono la risposta.

Bottalico: “Quando ci sarà la prima generazione ad andare in pensione per anzianità con pensioni calcolate esclusivamente col metodo contributivo, nella quale ci saranno molti precari, disoccupati, che non hanno lavorato con continuità, oppure anche chi ha lavorato per una vita percependo bassi salari, saremo di fronte alla prima generazione di pensionati poveri di massa”.

Leggi le proposte delle Acli e l’intervista integrale sul sito di Città nuova.

Pensioni povere, una bomba sociale
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.022
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 2.992
Fonte UNHCR