Per l’assegno sociale occorrono 3 mesi in più

Tra pochi mesi compirò 65 anni, e chiederò l’assegno sociale. Mi hanno detto che dovrò aspettare ancora 3 mesi. È così? E le condizioni reddituali restano uguali o ci sono anche qui cambiamenti?
Le hanno detto bene, infatti a decorrere dal 1° gennaio 2013 anche agli assegni sociali si applica il cosiddetto “adeguamento alla speranza di vita”, che consiste nello spostamento in avanti nel tempo della decorrenza della prestazione.
In particolare si tratta di uno spostamento di 3 mesi, che durerà per tutto il triennio che va dal 1° gennaio 2013 al 31 dicembre 2015.
Dal 2016 i mesi aggiuntivi corrispondenti all’adeguamento alla speranza di vita potrebbero aumentare ancora: ci penserà un decreto a stabilirlo in base ai dati che nel frattempo saranno stati accertati dall’Istat in relazione all’eventuale aumento della vita media dei cittadini.
In ogni caso, per effetto di quanto disposto dal “Decreto Salva Italia”, dall’anno 2018, il requisito di età per poter ottenere l’assegno sociale salirà a 66 anni: anche a tale età si aggiungeranno, comunque, altri mesi dovuti all’adeguamento alla speranza di vita.
Nel corrente anno 2013 l’assegno sociale ammonta a euro 442,30 al mese, e viene corrisposto per 13 mensilità, per un importo complessivo di euro 5.749,90.
Per quanto riguarda i requisiti reddituali, si evidenzia che quest’anno 2013, per poter ottenere l’importo intero dell’assegno sociale, una persona, oltre ad avere compiuto 65 anni e 3 mesi, deve risultare del tutto sprovvista di redditi, fatta eccezione per il reddito relativo alla “prima” casa di abitazione.
Se chi richiede l’assegno sociale ha un reddito inferiore a 5.749,90 euro, l’assegno sociale sarà corrisposto in misura parziale, tale da non superare, sommato al reddito già posseduto, l’importo annuo dell’assegno sociale.
Se invece il reddito annuo del richiedente è superiore a 5.749,90 euro, l’assegno sociale non può essere erogato.
Quando una persona è coniugata, conta anche il reddito “coniugale”, che non deve superare complessivamente 11.499,80 euro, pari al doppio dell’assegno sociale.
Se il reddito coniugale è inferiore all’ammontare annuo dell’assegno sociale, l’assegno spetta in misura intera; se è compreso tra 5.749,90 euro e 11.499,80 euro, l’assegno spetta in misura ridotta; se infine supera 11.499,80 euro annui, non sussiste il diritto all’assegno sociale.
Per informazioni: www.patronato.acli.it

Per l’assegno sociale occorrono 3 mesi in più
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.022
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 2.992
Fonte UNHCR