Permesso di soggiorno da studio a lavoro

Sono una studentessa universitaria con il permesso di soggiorno per studio in scadenza, e lavoro con un contratto a tempo indeterminato. Posso convertire il mio permesso in uno per lavoro subordinato?

E’ possibile convertire il permesso di soggiorno per motivi di studio in un permesso per lavoro subordinato o autonomo, anche se non si è concluso il percorso di studi per cui si è entrati in Italia.

Grazie al così detto “decreto flussi 2013”, pubblicato lo scorso 19 dicembre, sono state previste 11.000 quote che autorizzano la conversione da permesso per studio a permesso per lavoro subordinato, e 1.250 quote che riguardano la conversione a lavoro autonomo (tali quote sono ripartite a livello provinciale).

La domanda di conversione deve essere presentata alla Prefettura competente per territorio entro il 19 agosto 2014, salvo eventuali proroghe. La richiesta si effettua telematicamente ed è possibile ricevere assistenza gratuita presso lo “Sportello immigrati” del Patronato Acli  della sua città.

Qualora non dovesse ottenere una quota per esaurimento delle stesse, potrà comunque richiedere un rinnovo per motivi di studio: questo le permette di continuare la sua attività lavorativa fino ad un massimo di 20 ore di lavoro settimanali (1.040 annue).

In mancanza di uno specifico decreto flussi, solo quando si è completato il corso di studi e conseguito il relativo diploma o laurea è possibile inviare una richiesta di conversione in permesso di soggiorno per lavoro subordinato/autonomo oppure ottenere un permesso per attesa occupazione della durata di un anno (a seguito dell’iscrizione al Centro per l’impiego) se non si ha l’immediata disponibilità di un impiego alla scadenza del permesso.

 

Per informazioni www.patronato.acli.it

 

Permesso di soggiorno da studio a lavoro
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.096
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 3.081
Fonte UNHCR