Position paper: “Il terzo settore, il percorso della riforma e l’urgenza di una nuova stagione della democrazia”

Viviamo in un mondo nel quale negli ultimi 50 anni è praticamente raddoppiata la ricchezza pro-capite globale, pur essendo la popolazione anch’essa raddoppiata. Il primo problema è l’esplosione delle diseguaglianze, che vedono il benessere sempre meno accomunante e sempre più accumulato nelle mani di pochissimi.

Il rapporto Oxfam ci raccontava un anno fa di 62 persone che detenevano la stessa ricchezza della metà più povera del Pianeta. Oggi, quelle persone sono diventate solo 8 e la ricchezza che detengono è sempre la stessa della metà più povera del pianeta, ossia 3,6 miliardi di persone. Solo in Italia l’1% della popolazione detiene il 25% della ricchezza.

Il secondo problema è che oggi parte di quella ricchezza è creata indebitandoci con il futuro, sul lavoro e sulle risorse naturali dei nostri nipoti.

Position paper: “Il terzo settore, il percorso della riforma e l’urgenza di una nuova stagione della democrazia”

File allegati

close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.022
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 2.992
Fonte UNHCR