Precari, serve un nuovo ‘Statuto’ (Famiglia Cristiana)

“Se possiamo accettare che vi sia più flessibilità nel mercato del lavoro, questo non può andare a ascapito della dignità: è necessario predisporre, nelle imprese private come nel pubblico impiego, percorsi che portino i lavoratori senza ‘posto fisso’ ad avere più tutele assitenziali ed economiche e a garantire loro, se validi e preparati, la stabilizzazione dell’impiego in tempi certi”. E’ il passaggio centrale di un articolo firmato dal presidente nazionale delle Acli, Andrea Olivero, sul settimanale Famiglia Cristiana, a proposito della “drammatica situazione del precariato italiano”. L’intervento prende spunto dalla sentenza del Tribunale del Lavoro di Genova che ha condannato il Ministero dell’Istruzione a pagare un risarcimento di 500mila euro a 15 insegnanti precari, in servizio da oltre tre anni senza soluzione di continuità. “Assumere in massa i precari, dobbiamo essere onesti, non è la soluzione a tutti i problemi, ma ugualmente non è accettabile che un datore di lavoro – Stato compreso – consideri i propri lavoratori una semplice variabile in relazione all’andamento del mercato“. “il nostro Governo farebbe bene – conclude Olivero – ad accelerare i tempi verso il nuovo ‘Statuto dei lavori’, per ridare speranza ai giovani e quindi dignità al lavoro”.(leggi l’articolo)

Precari, serve un nuovo ‘Statuto’ (Famiglia Cristiana)
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.022
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 2.992
Fonte UNHCR