Proposte di lettura: Segn@libro n. 2 2015

In questo secondo appuntamento del 2015 con Segn@libro proponiamo la lettura su La Scuola Cattolica dell’articolo “Il postumano. Domande per l’antropologia”: una riflessione su ciò che viene abitualmente nominato postumano e su ciò che viene indicato come orizzonte e fondamento filosofico del fenomeno. Il concetto del postumano è ormai passato dai circoli di élite alla cultura di massa diventando tema ancora poco dibattuto ma di attualità, essendo alla base della lotta sempre più estrema contro il supporto biologico corporeo di cui siamo dotati.

Su Limes: “Dopo Parigi che guerra fa”; una disamina delle tensioni in atto nel mondo: la jihad con l’attentato alle redazione di Charlie Hebdo e al supermercato kosher ci è entrata in casa, mentre in Ucraina Usa ed Europa stanno combattendo una vera e propria guerra contro la Russia di Putin.

Infine su Formiche, con “L’orizzonte incerto della democrazia” una disamina della frattura generatasi tra la politica e il potere, responsabile dello svuotamento delle prerogative della democrazia rappresentativa. Se la politica non è più in grado di gestire il potere, ora nelle mani di forze sovrannazionali, quale utilità ha la delega?

Tra i nuovi arrivi in biblioteca segnaliamo: “La rivoluzione della donna, la donna nella rivoluzione”, VI Rapporto sulla Dottrina sociale della Chiesa nel mondo dedicato alla donna. Tutte le più grandi rivoluzioni nel costume, nella legislazione, nelle politiche sociali ed economiche, sono passate dalla rivoluzione della donna. Vita, sessualità, procreazione, famiglia stanno mutando mediante un cambiamento nella concezione della donna, del suo ruolo sociale e, in particolare, della visione del corpo femminile.

Per la sezione Memorie dall’archivio inizia con questo Segn@libro una rassegna di interventi dei pontefici su vari argomenti, tratti dalla stampa aclista dell’epoca. Un’iniziativa che speriamo possa arricchire il materiale di riflessione per la  preparazione dell’udienza, concessa da Papa Francesco alle Acli, il 23 maggio 2015,.

Iniziamo con un’udienza di San Giovanni XXIII concessa ai rappresentanti della Unione Cattolica Stampa Italiana il 24 gennaio 1963. In quella occasione il Papa indicò quali dovessero essere i doveri della stampa cattolica.

Proposte di lettura: Segn@libro n. 2 2015
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.022
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 2.992
Fonte UNHCR