Pubblica amministrazione, la riforma prosegue

La prima tappa della riforma della Pa si è conclusa circa un mese fa con la conversione in legge (Legge 11 agosto 2014, n. 114) delle disposizioni finalizzate alla semplificazione e alla trasparenza amministrativa, nonché all’efficienza degli uffici giudiziari, previste dal decreto-legge 24 giugno 2014, n. 90, il cosiddetto “Decreto Pubblica Amministrazione”.

La seconda tappa è iniziata lo scorso 10 luglio, quando il Consiglio dei ministri ha approvato in via definitiva un disegno di legge recante “delega al Governo per la riorganizzazione delle amministrazioni pubbliche”, contenente deleghe legislative da esercitare in gran parte nei dodici mesi successivi all’approvazione della legge. Il provvedimento, presentato in conferenza stampail successivo 11 luglio dal ministro Marianna Madia, è diviso in sedici articoli e quattro capi: semplificazioni amministrative; organizzazione; personale; semplificazione normativa.

Attualmente la discussione continua al Senato, nella Commissione Affari Costituzionali, dove martedì 9 settembre sono intervenuti il ministro per la semplificazione e la pubblica amministrazione Maria Anna Madia e il sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei ministri Rughetti.

Per approfondimenti è possibile consultare il dossier del Servizio Studi del Senato “Riorganizzazione delle amministrazioni pubbliche”.

Pubblica amministrazione, la riforma prosegue
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.096
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 3.081
Fonte UNHCR