Repubblica.it intervista Olivero su partiti e politica

“L’opinione pubblica è passata in poche settimane dalla perplessità al disprezzo nei confronti dei partiti. Tutti. Senza distinzione”. Andrea Olivero, presidente nazionale delle Acli, traccia in un’intervista per l’edizione on line de “La Repubblica” lo scenario di un’Italia colpita dalla disaffezione nei confronti della politica e del sistema dei partiti, e lancia le soluzioni che le Acli metteranno in campo in occasione del prossimo Congresso nazionale di Roma, dal 3 al 6 maggio.”Per il finanziamento pubblico, è evidente che il primo passo deve essere la riduzione dei fondi, in un momento di sacrifici pesanti per tutti i cittadini. Mi sembra equo coprire le spese elettorali. Per il resto sì alle donazioni dei privati, ma con un tetto e garantendone la trasparenza”.La partecipazione di cittadini e società civile sarà al centro del Congresso delle Acli, che ha come titolo “Rigenerare comunità per ricostruire il paese”: “Io credo – afferma Olivero – che anche l’associazionismo debba mobilitarsi. Bisogna spiegare ai cittadini che tutto si può fare, ma non lasciare che siano gli altri a decidere“.Nel corso dell’intervista, il presidente delle Acli invita a una maggiore attenzione verso le politiche sociali: “Parte della disaffezione nasce da un rigore privo di attenzione al sociale. Dal fatto che sono state ignorate le ricadute di molti provvedimenti. Servono culture politiche in grado di dare un senso a questi sacrifici“.

Repubblica.it intervista Olivero su partiti e politica
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.022
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 2.992
Fonte UNHCR