Rilevazioni aeree dei terreni agricoli

Perché la Pa sta facendo fotografie aeree dei terreni agricoli?
L’Agea ha avviato un procedimento per l’aggiornamento e la definizione dei dati di occupazione del suolo e consistenza territoriale, da attuarsi secondo la procedura definita con la circolare 43/2009 dell’Agea.
Se la ricognizione aerea riscontra incongruenze con il dato dichiarato nel proprio piano colturale dal produttore, quest’ultimo riceverà una raccomandata a.r. cui dovrà seguire, tramite procedura informatica messa a disposizione dei Caa, la presentazione di un’istanza di riesame del dato rilevato, entro un termine perentorio riportato sulla stessa comunicazione.

In seguito, il produttore sarà convocato a un incontro in contraddittorio con l’Amministrazione.
Le spese dei sopralluoghi negativi per i produttori, saranno addebitate agli stessi. Se il produttore non presenta istanza di riesame, accetta implicitamente il dato rilevato dall’Agea.

Rilevazioni aeree dei terreni agricoli
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.022
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 2.992
Fonte UNHCR