Rimborsi elettorali: le Acli su Famiglia Cristiana

L’edizione on line di “Famiglia Cristiana” dedica un articolo alla proposta delle Acli di destinare al finanziamento del servizio civile nazionale una parte dei rimborsi elettorali ai partiti politici.

A luglio infatti una tranche da poco più di 100 milioni di euro confluirà nelle casse dei partiti a copertura delle spese sostenute nella campagna elettorale del 2008. Con quella stessa cifra, sostengono le Acli, 27mila giovani potrebbero avere la possibilità di vivere “un’esperienza educativa straordinaria, una palestra di cittadinanza e di solidarietà che rappresenta l’unica strategia di politica giovanile offerta dallo Stato ai giovani di questo Paese”.
Dopo anni di tagli selvaggi, il servizio civile rischia infatti oggi seriamente di chiudere i battenti: i fondi sono passati dai 296 milioni di euro del 2007 ai 68,8 milioni del 2012. E il panorama per il prossimo anno, segnala l’edizione on line di Famiglia Cristiana, non vede miglioramenti: “la situazione resta critica, perché i nuovi volontari potranno iniziare il servizio solo nell’autunno 2013: dunque, a quanto pare, bisogna rassegnarsi a un anno di “buco”. Non solo: il nuovo bando sarà finanziato con i fondi programmati per il 2014, al momento gli ultimi che restano. Insomma, si sta davvero raschiando il fondo del barile”.

Rimborsi elettorali: le Acli su Famiglia Cristiana
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.022
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 2.992
Fonte UNHCR