Rimini: Vito Brussolo presidente

Vitantonio, Vito per gli amici, Brussolo è il nuovo presidente delle Acli provinciali di Rimini. Brussolo succede a Gianmauro Guidoni che ha lasciato l’incarico, come da Statuto, al termine del secondo mandato.

Nato a Rimini nel 1947, Vito Brussolo è iscritto alle Acli dal 1969 e ha ricoperto vari ruoli, da presidente e coordinatore regionale del Patronato, a presidente provinciale e consigliere nazionale della Lega consumatori.

«Il cambiamento che siamo chiamati a fare è trasformare le Acli in un’organizzazione sociale e unitaria ancora più aperta alla società, in cui il singolo cliente/utente possa trovare risposte ai propri bisogni – ha detto il neo-presidente –. Occorre cambiare il nostro “arcipelago” di associazioni e servizi relativamente autonomi, in un organismo unitario nel proporsi ai cittadini, essere una moderna impresa sociale aperta allo sviluppo di nuovi servizi per facilitare l’inclusione di tutti».

«La formazione e il lavoro devono essere i nostri obiettivi principali per la tutela dei più deboli e degli emarginati ma anche per rinnovare fortemente la nostra azione sociale con il coinvolgimento di tutto il sistema Acli – ha aggiunto Vito Brussolo –. Una possibile ed efficace strada può essere quella di coinvolgere i giovani, a cui garantire spazi ed espressioni di risorse, organizzando campi scuola, attingendo dal servizio civile, sviluppando progetti grazie al 5 per mille, consentendo loro di ottenere crediti formativi».

Attualmente le Acli provinciali di Rimini contano oltre 3.000 iscritti e 28 circoli.

Rimini: Vito Brussolo presidente
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.096
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 3.081
Fonte UNHCR