Emergenza freddo, a Roma colazioni e cene per i senza fissa dimora

50 colazioni e 50 cene per i senza tetto. Li offrono ogni giorno le Acli di Roma ai senzatetto ospiti il presidio di accoglienza temporanea della Croce Rossa in via Toscana 12.

“Abbiamo deciso di sostenere l’iniziativa della Croce Rossa di Roma visto il prolungarsi dell’emergenza freddo e sconvolti dalle notizie di senzatetto che hanno perso la vita in questi giorni. – ha commentato Lidia Borzì, presidente delle Acli di Roma – Come Acli di Roma abbiamo deciso di affiancare chi è più esperto di noi nell’assistenza dei senza fissa dimora, secondo il nostro stile che è quello di massimizzare le eccellenze e minimizzare le sovrapposizioni″.

“Per garantire questi pasti – ha detto ancora la presidente delle Acli romane – utilizzeremo sia il pane invenduto, ma buono da mangiare, che ogni giorno recuperiamo grazie al progetto ‘Il pane a chi serve 2.0’ , sia beni raccolti grazie a una vera e propria gara solidarietà partita dalla rete dei nostri partner e non solo, che vede protagoniste associazioni, commercianti e volontari, tutti uniti per far fronte a questa vera e propria emergenza che riguarda purtroppo tantissime persone della nostra città.

Già questa mattina infatti, nella nostra sede sono arrivate coperte, cuscini, guanti, maglioni e altri beni di prima necessità fondamentali in un momento così difficile”.

Emergenza freddo, a Roma colazioni e cene per i senza fissa dimora
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.022
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 2.992
Fonte UNHCR