Roma: Serve tavolo associazioni cristiane per i Rom

26 aprile 2011 – «Auspico un tavolo al quale possano sedersi insieme tutte le associazioni cristiane e le istituzioni, per affrontare in modo diretto il problema». Lo ha chiesto Cristian Carrara, presidente delle Acli romane, a proposito degli sgomberi e degli allontanamenti di rom e cittadini nordafricani dalla Capitale.«Non è il momento di dividersi, ma di unirsi – ha detto ancora Carrara – Per una seria politica di accoglienza non solo verso i rom, ma anche per tutti coloro che versano in condizioni di bisogno. Occorre lo sforzo di tutti, sapendo che si tratta di una questione complessa che richiede tempo, e, soprattutto, soluzioni concrete».In merito alla polemica tra la tra la comunità di Sant’Egidio e il sindaco di Roma Gianni Alemanno – Sant’Egidio ha rimproverato al primo cittadino della Capitale «incapacità di visione ed errato messaggio alla cittadinanza» – il presidente delle Acli romane ha rilanciato il tema di un’accoglienza più grande.

«Il tessuto di questa città – ha detto Carrara – è accogliente. È in grado di accogliere. Ma deve essere messo in condizione di farlo. Occorre una seria politica del fare che coinvolga tutti, associazioni e istituzioni, allo scopo di mettere il territorio in condizione di esprimere le sue potenzialità».

Roma: Serve tavolo associazioni cristiane per i Rom
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.022
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 2.992
Fonte UNHCR