Rossini a “Vita”: fondamentale il terzo settore per il successo del Rei

«Quella del Rei è una misura rivoluzionaria», ha detto Roberto Rossini, portavoce Alleanza contro la povertà. «Lo è per parecchi motivi, ed è anche una misura moderna e contemporanea. Prima di tutto perché è strutturale e quindi è duratura. Questo è un fatto che nell’ambito della lotta alla povertà non è così scontato»

«La seconda ragione», prosegue Rossini, «è che questa misura, non ha solo a che fare, o meglio non si limita solo a curare le conseguenze della povertà ma si occupa anche delle cause che la provocano».

Ma affinché il Rei si dimostri uno strumento efficace «è necessaria», prosegue Rossini, «la costruzione di un’infrastruttura di welfare personalizzato e territoriale. Ma questo», conclude Rossini, «può avvenire solo tramite il coinvolgimento del terzo settore, degli assistenti sociali e di coloro che effettivamente conoscono, lavorano e vivono i territori».

Leggi l’articolo su Vita

Rossini a “Vita”: fondamentale il terzo settore per il successo del Rei
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.022
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 2.992
Fonte UNHCR