Salerno: A una famiglia premio s. Giovanni Paolo II

Il 2 aprile si svolgerà a Teggiano (Sa) il premio San Giovanni Paolo II promosso e organizzato dal circolo Acli “Camminare insieme” e la parrocchia di San Marco di Teggiano.

“Il premio – ha detto il presidente delle Acli Salerno Gianluca Mastrovito – è un’ulteriore occasione per fare memoria del Santo Pontefice, che attraverso la sua testimonianza di vita e fedeltà al vangelo, ha lasciato nel cuore di tanti giovani semi di speranza e fiducia nel futuro”.

Riceveranno il premio padre Ciro Benedettini, vicedirettore emerito della Sala stampa della Santa sede, con un premio alla carriera per essere stato il microfono di tre pontefici: Karol Wojtyla, Joseph Ratzinger e Jorge Mario Bergoglio e i vaticanisti Stefania Falasca del quotidiano Avvenire e Fabio Marchese Ragona di Mediaset che ha curato il documentario Il sorriso di Karol.

Durante l’evento una famiglia della diocesi di Teggiano-Policastro riceverà una borsa di studio finanziata dalle Acli con i fondi del 5×1000.

“L’obiettivo – ha detto ancora Mastrovito – è di promuovere il protagonismo familiare attraverso gesti concreti che valorizzino i talenti presenti all’interno della famiglia. Con questo premio, come Acli ci rendiamo corresponsabili di un percorso di crescita e di opportunità formativa, i cui benefici sapranno realizzarsi a partire dalla famiglia, in tutta la comunità di Teggiano”.

La cerimonia di premiazione si svolgerà sabato 2 aprile 2016, anniversario della morte di Wojtyla, alle ore 18.00 nel centro parrocchiale a lui intitolato e sarà presieduta da Antonio De Luca, vescovo di Teggiano-Policastro.

Sempre il 2 aprile ma alle 21.37, nella parrocchia di San Marco, sarà possibile baciare la reliquia di S. Giovanni Paolo II.

Salerno: A una famiglia premio s. Giovanni Paolo II
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.096
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 3.081
Fonte UNHCR