Salerno: accordo per favorire l’autoimprenditoria giovanile

Le Acli di Salerno, il Comitato nazionale tecnico per l’autoimpiego siglano un accordo per aiutare i giovani nell’accesso alle giuste informazioni e alla creazione d’impresa.

L’accordo, che prevede il supporto tecnico della società Eurofinance Srl, aiuterà a costruire percorsi di informazione e accompagnamento per i giovani in modo che possano avere delle opportunità lavorative a Salerno anche attraverso misure per favorire la crescita economica nel Mezzogiorno varate il 9 giugno 2017 con il decreto del Consiglio dei ministri.

Il decreto prevede una specifica disciplina per la istituzione di Zone economiche speciali (Zes) e introduce misure di semplificazione per gli investimenti nel Mezzogiorno.

“Grazie alla trentennale esperienza della società Eurofinance Srl guidata da Angelo Cicalese, presidente del Comitato nazionale tecnico per l’autoimpiego, seguiremo con attenzione –– la misura appena licenziata, che offre un sostegno concreto alla nuova imprenditorialità giovanile, prevedendo, per l’avviamento di un attività in proprio una dotazione da 40.000,00 euro a 200.000,00, di cui il 35% a fondo perduto e la restante parte a tasso zero con una dotazione di ben 1.250 milioni di euro” ha commentato Gianluca Mastrovito, presidente delle Acli di Salerno.

“Abbiamo in mente – conclude Mastrovito – di svolgere incontri informativi altamente qualificati nei nostri circoli e strutture, così come nelle municipalità per dare la massima diffusione al progetto “Resto al Sud” e spiegare bene ai nostri giovani come possono aderire”.
Le strutture ed enti interessati ad organizzare incontri informativi e/o ricevere maggiori informazioni, posso scrivere a salerno@acli.it.

Salerno: accordo per favorire l’autoimprenditoria giovanile
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.022
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 2.992
Fonte UNHCR