Sardegna: A scuola di politica

Creare nuove forme di partecipazione alla sfera pubblica a partire da una classe dirigente giovane in grado di agire sul territorio attraverso il ritorno alla ‘politica del fare’. È uno degli obiettivi della Scuola di formazione politico sociale ‘La Buona Politica’ organizzata dalle Acli della Sardegna .<<La crisi economica e finanziaria va di pari passo con la crisi della politica. In questi ultimi vent’anni abbiamo subìto un certo tipo di politica impostata sulla comunicazione e il marketing, mentre dobbiamo riprendere la politica del fare – sottolinea il Presidente regionale delle Acli, Ottavio Sanna . Bisogna ripartire dalla politica locale, dalle amministrazioni, per ricreare una nuova intesa tra cittadino e istituzione. Questa scuola – aggiunge – vuole essere un percorso di formazione per i giovani che si affacciano al mondo della politica.>>.Secondo il rapporto 2009 stilato da Iref, l’Istituto di ricerca delle Acli, oltre il 40% dei sardi nutre fiducia nelle istituzioni locali; crollano, invece, i consensi verso la Regione, il Parlamento e i partiti.<<Le Acli in questi anni hanno dato ai giovani l’opportunità di vivere un’esperienza di formazione e di provare a sperimentarsi all’interno delle amministrazioni locali. Si deve riconoscere ai sardi – spiega Sanna – spiega Sanna – la loro identità intesa come valore da recuperare per ricostruire insieme. Prima, però, deve emergere una volontà politica chiara a partire dalla formazione di una nuova classe dirigente di politici sardi e da un diverso approccio del cittadino verso la politica>>.Sabato 22 settembre all’Argentiera ha preso il via la prima sessione della quinta edizione: sono settanta i giovani iscritti provenienti da tutta l’Isola.Tra i relatori: Guido Melis, professore ordinario di Storia dell’amministrazione pubblica dell’Università di Roma, il segretario regionale del Pd Silvio Lai, Giovanni Lobrano, professore di Diritto romano all’Università di Sassari, il presidente del Comitato Fiocco Verde Franciscu Sedda, l’intellettuale Salvatore Cubeddu. Un contributo di riflessione sul Concilio Plenario Sardo è stato aggiunto da don Luciano Salaris.

Sardegna: A scuola di politica
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.022
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 2.992
Fonte UNHCR