Sardegna: Scuola di formazione politica e sociale

12 luglio 2010 – Riapre i battenti il 24 luglio la Scuola di formazione politica e sociale promossa dalle Acli Sardegna per il 2010. La scuola, realizzata in collaborazione con la fondazione Achille Grandi per il bene comune, è riservata a 50 partecipanti di età compresa tra i 18 e 45 anni italiani o stranieri in regola e in possesso di diploma superiore.

l filo rosso che lega le numerose lezioni è il modello di sviluppo applicabile nella regione Sardegna.   I corsi, realizzati dalle Acli Sardegna, con il contributo della fondazione Banco di Sardegna e con li fondi del 5 per mille devoluti alle Acli, prevedono tre sessioni, ciascuna delle quali strutturata tra il sabato pomeriggio e la domenica mattina, e quattro intersessioni. Nel corso di ciascuna sessione sono previste, relazioni e dibattiti oltre a testimonianze e lavori di gruppo.La prima sessione, che si svolgerà il 24 e 25 luglio in località Argentiera nei pressi di Sassari, avrà come tema al ‘Fare comunità per il bene comune’. Interviene come relatore Alessandro Rosina, professore associato di Demografia all’Università Cattolica di Milano. I temi di questa prima fase di studio verteranno sulle trasformazioni demografiche e l’impatto che queste hanno sulla crescita sociale ed economica del Paese.Le successive sessioni si terranno il 18 e 19 settembre a proposito dei ‘Luoghi e pratiche del qui e subito: quale modello di sviluppo per la Sardegna?’ e il 23 e 24 ottobre sul tema ‘Solidarietà e assetto federale dello Stato’.Il corso di formazione prevede inoltre quattro intersessioni che si terranno mensilmente a partire da settembre 2010 nei luoghi in cui si apriranno i quattro nuovi circoli Acli ‘Benecomune’.Per informazioni: www.aclisardegna.it

Sardegna: Scuola di formazione politica e sociale
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.096
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 3.081
Fonte UNHCR